mercoledì 31 maggio 2023

I burattini made in USA 🇺🇸

(Google)


  Su tiktok gira un video, risalente al 2016, dove il senatore repubblicano McCain rassicura dei miliziani ucraini promettendogli pieno appoggio da parte del suo paese in caso d'attacco della Russia.  Ecco come loro mandano l'ucraina al macello per usare questi come prolungamento del loro braccio di guerra.  MacCain. sai chi è? Una lunga storia controversa. Oggi questo ex Colonnello dello aeronautica militare USA , è morto nel 2018 all' età di 69 anni.  Era un tenente pilota che ha prestato servizio nella guerra del Vietnam . Era stato abbattuto in Vietnam durante un bombardamento e poi tenuto prigioniero per 3 anni e poi scambiato per altri successivamente liberato .    Si dice che era stato anche coinvolto in attacchi canaglia con fuoco massiccio da vigliacchi contro i villaggi Vietnamiti di poveri contadini poi uccisi.    Io so di percerto che aveva partecipato ha un progetto di recupero mentale e ravvedimento per le questioni errori e tragedie durante il periodo della Guerra in Vietnam.   In un certo senso prima di morire ha confermato gli sbagli e le tragedie dei programmi sul Vietnam come gli agenti defoglianti e le psicoaerosil della guerra CIA contro i Vietcong comunisti.  Quindi ora era solo un povero malato che forse in questo momento era usato come attore eroe motivazionale all addestramento e all incoraggiamento dei soldati Ucraini , nemmeno penso che c'era del tutto con la testa.   Comunque lAmerica è brava anche in questo , rovesciare l'uso dei suoi soldati è creare patriottismo solo per fini pratici.

(Google)


Fenix

lunedì 29 maggio 2023

Incidente dopo la serata in discoteca, morti tre giovani: il 28enne alla guida non aveva la patente

 


Le due ragazze morte, Ana e Nika, avevano 16 anni

Incidente dopo la serata in discoteca, morti tre giovani: il 28enne alla guida non aveva la patente


Tre vite spezzate in una notte da incubo. L'incidente di Torricella di Magione, in Umbria, è costato la vita a due ragazze di 16 anni, Ana e Nika. Con loro è morto anche Julio Cesar Vera Quinonez, 28enne originario dell'Ecuador. Dalle indagini dei carabinieri è emerso che non aveva la patente. L'auto, inoltre, non era assicurata. Un quarto giovane che era con loro, fratello di una delle due ragazze morte, è ricoverato in gravi condizioni.

Cosa è successo

L'incidente è avvenuto domenica mattina. 

I quattro stavano tornando a casa dopo una serata in discoteca. L'incidente è avvenuto sul raccordo Perugia-Bettolle, lungo la carreggiata che porta verso il capoluogo umbro, in località Torricella di Magione.

Secondo quanto emerso finora dai rilievi la Fiesta, con la quale i giovani stavano tornando da una discoteca, ha sorpassato una Golf e poi è finita contro il guardrail dello svincolo di uscita a Torricella. Dopo averlo sfondato è finita nella scarpata sottostante. A dare l'allarme è stato il conducente della Golf che non risulta avere avuto alcun ruolo nell'incidente. Su quanto accaduto ha aperto un fascicolo la procura di Perugia che intende disporre l'autopsia sul conducente della Fiesta.

https://www.leggo.it/italia/cronache/incidente_torricella_di_magione_senza_patente_morti_chi_erano_oggi_29_5_2023-7430565.html

Giordani71

 

 

Chi è Sandro Di Carlo, il 26enne arrestato per l'omicidio di Yirelis Pena Santana. L'indizio social: «Potrei essere un maniaco omicida»

 


A incastralo è stata una traccia lasciata nella casa del delitto e da alcune telefonate fatte alla vittima

Chi è Sandro Di Carlo, il 26enne arrestato per l'omicidio di Yirelis Pena Santana. L'indizio social: «Potrei essere un maniaco omicida»


Il presunto assassino di Yirel Natividad Pena Santana si chiama Sandro Di Carlo. La polizia ha fermato il 26enne, figlio di un noto imprenditore del settore edile di Cassino. A incastralo è stata una traccia lasciata nella casa del delitto e da alcune telefonate fatte alla vittima, una prostita della quale era cliente, per prendere un appuntamento. Ha lasciato un'impronta digitale intrisa di sangue sul luogo del massacro.

Arrestato Sandro Di Carlo

I particolari dell'arresto, avvenuto nella notte, sono stati resi noti nella conferenza stampa che si è tenuta lunedì mattina nella Questura di Frosinone. Sandro Di Carlo, 26 anni, è figlio di un noto imprenditore del settore edile. Gli investigatori lo monitoravano già da ore, seguendo passo dopo passo i suoi spostamenti. Una volta arrivato allo scalo ferroviario 4 pattuglie hanno circondato il bus e catturato il sospettato.

L'indizio social

A incuriosire gli investigatori, un video che nel 2020 Sandro Di Carlo ha postato sul suo profilo social. Il presunto killer "doppia" una citazione del film "Colpa delle stelle" in cui i due protagonisti Augustus e Hazel si organizzano per un appuntamento. 

Le chiede: «Vediamo un film?». E lei: «Potresti essere un maniaco omicida». «C'è sempre questa possibilità», risponde lui. 

Le tracce lasciate

Sandro Di Carlo ha lasciato dietro di sé diverse tracce, soprattutto nel bagno dove l'assassino si è lavato con cura il sangue che aveva addosso. Ha cercato di pulire tutto ma ad un certo punto ha desistito, lasciando molti reperti che sono stati acquisiti dagli inquirenti e che sono stati inviati ai laboratori per le analisi del Dna. Ma anche tracce informatiche legate al traffico telefonico ed impronte digitali. «C'è stato un importante lavoro di polizia scientifica» ha sottolineato il questore Domenico Condello questa mattina, nel corso di una conferenza stampa. Inutili invece le telecamere, come evidenziato dal capo della Squadra Mobile Flavio Genovesi. 

Inutili invece le telecamere, come evidenziato dal capo della Squadra Mobile Flavio Genovesi. Nel tardo pomeriggio di domenica gli investigatori hanno fornito una serie di indizi chiari e concordanti al sostituto procuratore Maria Beatrice Siravo: soprattutto quell'impronta digitale intrisa di sangue lasciata in camera da letto vicino al corpo della vittima.

Un'impronta già censita per precedenti di violenza fisica. Il magistrato ha disposto il fermo del 26enne con l'accusa di omicidio volontario aggravato. Nel pomeriggio di domani intanto il medico legale Fabio De Giorgio, che sabato ha effettuato l'esame esterno della salma, effettuerà l'autopsia, con cui stabilire l'ora precisa del delitto: per il momento l'ora è fissata alla notte tra venerdì e sabato; le coltellate accertate sono quattro e quella mortale è stata alla gola, colpita in profondità. Il medico dovrà dire se il decesso sia avvenuto per dissanguamento come lascia presupporre quella ferita; se ci sia stato un tentativo di strangolamento, come lascia intuire il segno viola intorno al collo.

https://www.leggo.it/italia/roma/omicidio_cassino_sandro_di_carlo_yirelis_pena_santana_chi_e_imprenditore_oggi_29_5_2023-7430597.html

Guazzerotti71

 

 

 

 

domenica 28 maggio 2023

giovedì 18 maggio 2023

Dinner aboard a german Berlin - Paris Zepplin, 1928.

 


Facebook 

Quando si rinforzavano gli argini.




Facebook 

Il 29 e 30 maggio torna il Roma Bar Show





17/5/2023

Sta per tornare l’unico evento in Italia esclusivamente dedicato all’industria del beverage e al mondo della mixology. Il 29 e il 30 maggio il Roma Bar Show riempirà le sale dello storico Palazzo dei Congressi dell’Eur di migliaia di brand e di operatori della miscelazione nazionale e internazionale. Una due giorni di esperienze, masterclass, seminari, talk, degustazioni, e – novità assoluta di questa terza edizione – la finale della prima edizione dei Roma Bar Show Awards, un riconoscimento nato per valorizzare l’eccellenza italiana nell’industria dei bar, celebrandone la maestria e offrendo un’ importante opportunità di visibilità per i bar e i bartender più talentuosi. Iscrizioni aperte fino al 19 maggio, per candidarsi: https://romabarshow.com/awards/.

Primo e unico appuntamento italiano del settore, il Roma Bar Show si rivolge a tutto il mondo dell’hospitality e dei consumatori consapevoli e accoglierà migliaia di addetti ai lavori e di appassionati. Si potrà visitare Piazza Italia, l’aerea espositiva interamente dedicata al nostro Paese, che vanta una tradizione secolare come quella della Spirit Industry che ha saputo conquistare i mercati di tutto il mondo; conoscere i brand che fanno della tradizione un tratto distintivo del proprio lavoro, a distillerie riconosciute in ambito internazionale, fino ad arrivare alle ultimissime new entry che si stanno posizionando nel mercato italiano, tutto questo sarà compreso nello spazio espositivo che celebrerà la nostra ricchissima tradizione liquoristica.

Tra i partner del Roma Bar Show – che da quest’anno godrà del patrocinio dell’assessorato ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda del Comune di Roma -, anche ATAC, l’azienda per la
mobilità di Roma Capitale, per sostenere gli spostamenti green e responsabili, grazie alla quale sarà possibile raggiungere la location con bus e metropolitane brandizzate e, i possessori di Metrebus Card, potranno accedere con una riduzione del biglietto.

«Roma Bar Show non è semplicemente un evento – commenta Andrea Fofi, uno dei soci fondatori insieme a Giuseppe Gallo, Fabio Bacchi e Jerry Thomas Project – Roma Bar Show è un’intuizione, un progetto, una filosofia, uno stile di vita. In due giornate si racchiudono gli sforzi di un anno, le idee e le iniziative che animano tutto il team di lavoro affinché diventino il punto di riferimento dell’industria del beverage e del mondo della mixology su scala nazionale e internazionale. Il Roma Bar Show – spiega concludendo Fofi – Ã¨ diventato leader non solo nell’ambito della bar industry, ma anche nella formazione di settore, con masterclass di alto livello che attirano protagonisti di calibro mondiale – tra aziende e barman – e, ponendosi quale apripista di segmenti e tematiche di interesse sociale trasversale, come l’inclusione e la sostenibilità».

Diverse le aree espositive e di intrattenimento, a partire da Piazza Italia, interamente dedicata al nostro Paese e alle sue eccellenze; il Mexican Village e il suo stage che per quest’anno
accoglieranno i visitatori nella splendida terrazza del Palazzo. Non mancheranno gli appuntamenti con i brand nelle tasting room, un’area dedicata alla mondo del caffè con il Coffee Village e
ovviamente un’ampia offerta di food. E poi l’Educational Program di RBS2023, che vedrà ospiti internazionali affrontare tematiche di attualità nella bar industry quali inclusività e sostenibilità, ma anche l’evoluzione della miscelazione e del mondo dei bar.

Tantissimi i nomi di spicco da Julie Reiner, mixologist e bar owner conosciuta per il suo contributo nell’innovazione della miscelazione in USA, nonché giudice della serie Netflix “Drink Masters”; Simon Ford di Ford Gin, Shingo Gokan, mixologist e bar owner giapponese di diverse realtà tra New York e Shangai. I ragazzi del Maybe Sammy di Sidney premiati come “Best International Bar Team Award”. E ancora, Giacomo Giannotti e Margarita Sader del Paradiso “Best Bar Award 2022” accompagnati da Martin Hudak e Stefano Catino ci parleranno di cosa occorre per diventare il miglior bar al mondo mentre Monica Berg, Alex Frezza e Lydia Soedadi ci parleranno di “Lessons of a Bar owner”.

Ricca di nomi la tavola rotonda dedicata all’”Agave Spirit” (coinvolte anche le Ambasciate di Messico e Guatemala e i relativi Ambasciatori), con ospiti del calibro di Ivan Saldagna, Stefano
Francavilla, Esteban Morales, Jesse Este, Sophie Decobecq e tanti altri. La RBS Academy by Perrier verrà invece interamente dedicata ai bar e ai loro progetti vedendosi alternare sul palco locali del calibro del Paradiso e l’Essentia (SIPS) di Barcellona, il Line di Atene, il Gibson di Berlino, il Limantour di Città del Messico, il Maybe Sammy di Sidney e l’SG Club di Tokyo.

Roma Bar Show sarà anche per questo 2023 la location che ospiterà la finale italiana del World Class, in programma martedì 30 maggio nell’Auditorium del Palazzo dei Congressi e la finale mondiale del contest Art of Italicus che inaugurerà il Bar Show con un pre-opening party nella serata di domenica 28 maggio.

Un appuntamento imperdibile che è diventato negli anni il punto di riferimento non solo per gli operatori professionali e per il marketplace privilegiato, permettendo ai partecipanti di fare business di qualità, ma anche per tutta la città di Roma, Capitale indiscussa di un indotto e di un’immagine del vero Made in Italy.

https://www.trovaeventinews.it/il-29-e-30-maggio-torna-il-roma-bar-show/

Yuri_searching_for_italy e metaginshop





domenica 14 maggio 2023

Franco Battiato

 


Sono convinto che l'Italia rinascerà. 


Lo capisco dai miei concerti, dal silenzio assoluto con cui la gente ascolta le canzoni mistiche. 


Sono convinto che sapremo andare oltre la corruzione, gli scandali, la dittatura del denaro, l'egemonia delle cose materiali. 


Lo Spirito avrà la sua rivincita. 


Comincerà presto un'epoca in cui saranno più importanti lo spirito, la bellezza, la cultura. 


Che sono poi le grandi ricchezze del nostro Paese.


Franco Battiato (1945 -2021)

Facebook 

sabato 13 maggio 2023

Santa Maria del Fiore, Firenze

 


Il meraviglioso e intricato pavimento della Cattedrale di Santa Maria del Fiore, a Firenze ⚜️


#BuildingCuE #CuEnews #ingegneria #architettura #edilizia #infrastrutture #urbanistica #ingegneriacivile #ingegneriaedile #ingegneriaestrema

CuEnews.it

Facebook 

Va al pronto soccorso con il mal di testa, per il medico di turno è la cervicale: quattro giorni dopo ha un aneurisma e muore

 


La vittima è un falegname di 25 anni. Il medico di turno che l'ha visitato al San Camillo è stato rinviato a giudizio. Prima udienza nel gennaio del 2025

Va al pronto soccorso con il mal di testa, per il medico di turno è la cervicale: quattro giorni dopo ha un aneurisma e muore

Entra al pronto soccorso del San Camillo-Forlanini di Roma con un forte mal di testa, ma dopo i controlli viene rispedito a casa con una diagnosi errata. Per il medico di turno, Gino Iori, falegname di 55 anni, era afflitto da una cervicale dovuta alla contrattura dei muscoli del collo. Niente che non si potesse curare con qualche farmaco ordinario. Invece, appena quattro giorni dopo, è morto per un aneurisma cerebrale

Il medico a processo

Il falegname è morto il 16 febbraio 2022. 

Il medico di turno, Giuseppe Cicardo, avrebbe potuto salvarlo se avesse seguito i protocolli, sottoponendolo a una tac cerebrale, scrive il Corriere della Sera. La negligenza del medico è costata la vita a Gino Iori. E adesso Cicardo dovrà risponderne in tribunale. La prima udienza del processo è stata fissata per il 25 gennaio del 2025.

Cosa è successo

I dolori della vittima sono cominciati i primi giorni di febbraio del 2022. La prima visita al pronto soccorso avviene il 6 febbraio. Dopo due ore, esce dall'ospedale San Camillo con un antinfiammatorio, prescritto dal medico indagato. Passano quattro giorni, ma il riposo e la cura non producono miglioramenti. Così, su suggerimento del fratello (che si è costituito parte civile), Iori si dirige dal medico di base, ma nel tragitto sviene e non si risveglia più. Dopo sei giorni di agonia muore in ospedale. 

https://www.leggo.it/italia/roma/san_camillo_aneurisma_cervicale_morto_pronto_soccorso_roma_oggi_11_5_2023-7396042.html

Briatore71

 

 

I RETROSCENA SULL’ADDIO ALL’ISOLA DI CECCHI PAONE E DEL SUO FIDANZATINO SIMONE ANTOLINI

 

I RETROSCENA SULL’ADDIO ALL’ISOLA DI CECCHI PAONE E DEL SUO FIDANZATINO SIMONE ANTOLINI – LA FURIA DI ILARY: A FARNE LE SPESE SARA’ IL PORO BASTIAN? - LA VERITA’ SUL LEGAME TRA I GIUDICI DI “AMICI” MICHELE BRAVI E GIUSEPPE GIOFRÉ – SHAKIRA PAZZA DI HAMILTON – LUIGI FAVOLOSO E IL “FINTO” ADDIO TRA LA PEZZOPANE E SIMONE COCCIA COLAJUTA – COSA HA FATTO MARCO BELLAVIA A PAMELA PRATI? LA DIETA VEGANA DI ELETTRA LAMBORGHINI (“NON INIZIATE A SFRACASSARMI I ‘COIONS’), LA DEDICA DEL ROMANISTA DAMIANO DEI MANESKIN A BOVE (“TI VOGLIO BENE COME A MIA MADRE”). E LA HUNZIKER…

 

Ivan Rota per Dagospia

simone antolini alessandro cecchi paone simone antolini alessandro cecchi paone

 

Tanti i commenti sui social di persone felici per l’abbandono di Alessandro Cecchi Paone e del fidanzato Simone Antolini che hanno lasciato L’Isola dei Famosi: l'uscita di scena di Simone e Alessandro apre una nuova possibilità a due nuovi concorrenti che  potrebbero presto sbarcare a Cayo Cochinos.

 

Secondo alcuni, i due si sarebbero messi d’accordo a telecamere spente pur di non proseguire il gioco. Si dice anche che Antolini non potesse rivelare niente sulla figlia Melissa di quattro anni anche perchè ne aveva parlato già troppo. Un commento su tutti: “La verità è che Cecchi Paone che non fa niente dalla mattina alla sera non sarebbe sopravvissuto senza il suo compagno. Lo chiamano uomo di cultura ma fa sempre pessime figure.”

simone antolini cecchi paone simone antolini cecchi paone

 

Solo amici. Si è vociferato che ci sia un legame tra i giudici di Amici Michele Bravi e Giuseppe Giofré. Quest’ultimo ci ha tenuto a dire: “In riferimento a varie notizie che sto leggendo, vorrei solo chiarire che tra me e Michele bravi c’è solo ed esclusivamente una bella amicizia e tanta stima reciproca“. Ma era il caso di precisare? In ogni caso, sono entrambi single.

 

Shakira a Miami Beach con un gruppo di amici e il pilota Lewis Hamilton che era al GP di domenica scorsa , dove si è piazzato al sesto posto. Prima si parlava di una liason tra la popstar e Tom Cruise, ma ora pare che lei sia pazza di Hamilton con il quale si é concessa una cena romantica.

 

giuseppe giofre michele bravi giuseppe giofre michele bravi

In una crisi di “dimenticanza”, Michelle Hunziker ha detto riguardo la fine del matrimonio di Francesco Totti e della sua amica Ilary Blasy: "Ilary è stata brava, non ha mai detto una parola, e per questo non sarò certo io a commentare la fine del suo matrimonio". Ma la guerra dei Rolex e delle borsette e le frecciatine delle Blasi contro Totti non se le ricorda?

 

Brigitta Cazzato, figlia di Loredana Lecciso, si è sposata in Kenya con il compagno Jan. A dare la notizia la stessa coppia sui social. Brigitta ha pubblicato uno scatto in cui indossa un abito da sposa affiancata al neo marito, anche lui vestito di bianco.Brigitta è la figlia nata dall’unione tra la Lecciso e l’imprenditore televisivo Fabio Cazzato,

 

stefania pezzopane simone coccia stefania pezzopane simone coccia

 La separazione tra Stefania Pezzopane e Simone Coccia continua a far parlare. Sull’argomento é intervenuto Luigi Favoloso, ex di Nina Moric e attuale fidanzato di Elena Morali, che ha detto: “Mar Morto si trova a più di 400 metri sotto il livello del mare, nelle sue acque è possibile galleggiare e i suoi sali curano diverse patologie legate alla pelle. È il punto più basso della terra, dopo Coccia e la Pezzopane che fanno finta di lasciarsi”. Effettivamente i due avevano un deficit di visibilità mediatica.

 

Tutti a parlare degli orecchini indossati in tv da Lilli Gruber. Pubblicità occulta visto che nei titoli di coda del programma non é indicata la ditta che li produce? Dubbio sollevato anche da Striscia la Notizia. A noi dicono che gli orecchini se li é comprati la Gruber. Quindi giusto che li indossi.

 

michelle hunziker michelle hunziker

 Di Marco Bellavia, conosciuto al GF Vip ha detto : “Marco? Ha preso la via! Mi ha chiesto scusa, io ho accettato le sue scuse però basta. Nessuna seconda possibilità. L’ha fatta grossa. A parte gli scherzi, Marco è una bravissima persona. Una persona buona, fragile, che purtroppo ha fatto delle cose poco carine. Mi dispiace perché comunque poteva rimanere anche un’amicizia. Ma quando una persona perde la mia fiducia non ce n’è più per nessuno.” Ora Pamela Prati ha trovato la fiducia in un nuovo uomo con il quale ha pubblicato una foto su Instagram? O é solo il suo amico Angelo Fiorino?

 

shakira shakira

 Andrea Di Carlo, il manager di Gian Maria Sainato, uno dei naufraghi di questa nuova edizione dell’Isola dei Famosi, si è scagliato contro l’inviato Alvin : “Tu che suggerisci in maniera sibillina: “Con Gian Maria ci hai passato meno tempo” .Si vede che questo lavoro lo fai ma sempre per grazia divina. Ma non pensi che dovresti essere un po’ più neutro?. E ha continuato: “Caro Alvin, ma invece di stare in competizione con la regina Ilary, perché non ti impegni un po’ di più a spiegare le prove? Hai spiegato a Nathaly che poteva andare in apnea? Te lo dico Nik. Glielo hai spiegato perché stavi controllando il tuo profilo migliore. Sei un caro ragazzo ma come ce ne sono mille. Ringrazia Dio e bacia la terra.” Alvin non ha ancora risposto, ma Di Carlo ha ragione.

 

Pare che Ilary Blasi sia particolarmente arrabbiata per l’andamento dell’ Isola dei Famosi e dietro le quinte sarebbe intrattabile. Oltre i problemi personali si trova ora a dover combattere contro molti inconvenienti come le accuse di cui sopra e lo share veramente non da urlo. Ne risentirebbe anche la sua liason con il nuovo fidanzato Bastian.

hamilton shakira hamilton shakira

 

Elettra Lamborghini si è messa a dieta (vegana) e ci tiene a far sapere:  “Non iniziate a sfracassarmi i ‘coions’ dicendo: ‘E’ troppo magra’, perché le magre sono altre e soprattutto perché mi è stato dato della ‘grassa’ da tutta la vita, ma me ne sono sempre fregata perché poi realmente non penso di esserlo mai stata. Ho sempre ‘magnato’ come una botte in momenti di stress, ma dopo li ho sempre persi i chili. Detto ciò, ripeto: le magre sono altre. Date a Cesare quel che è di Cesare”.

 

Clizia Incorvaia, dopo l’incazzatura per il corriere che l’aveva svegliata alle nove e trenta di mattina, ci ricasca dicendo che é cosí impegnata tra figli e casa da non riuscire a darsi più ,anima e corpo, ai social. É presuntuosamente dice di saper di mancata ai suoi followers…

elettra lamborghini 3 elettra lamborghini 3 elettra lamborghini 4 elettra lamborghini 4 damiano maneskin bove damiano maneskin bove ELETTRA LAMBORGHINI ELETTRA LAMBORGHINI elettra lamborghini 2 elettra lamborghini 2 elettra lamborghini 3 elettra lamborghini 3 elettra lamborghini 1 elettra lamborghini 1 ELETTRA LAMBORGHINI ELETTRA LAMBORGHINI elettra lamborghini 2 elettra lamborghini 2 elettra lamborghini 5 elettra lamborghini 5 elettra lamborghini 2 elettra lamborghini 2 elettra lamborghini 1 elettra lamborghini 1 cirilli in versione elettra lamborghini cirilli in versione elettra lamborghini cirilli in versione elettra lamborghini cirilli in versione elettra lamborghini ELETTRA LAMBORGHINI ELETTRA LAMBORGHINI elettra lamborghini elettra lamborghini elettra lamborghini elettra lamborghini

 

https://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/retroscena-sull-rsquo-addio-all-rsquo-isola-cecchi-paone-suo-353079.htm

 

 

 

 

Briatore71

 

IL PREMIER GIORGIA MELONI NON HA UNO STRACCIO DI CONSIGLIERE DIPLOMATICO CHE LE SUSSURRI ALL’ORECCHIO CHE DAVANTI AL PONTEFICE IL PROTOCOLLO VATICANO VIETA DI VESTIRSI IN BIANCO?

 

FLASH! – VABBÈ CHE È STATA SLATTATA ALLA GARBATELLA, RIDENTE QUARTIERE DI “AHÃ’!” E “CHECCAZZO GUARDI?”, MA UNA VOLTA APPOLLAIATA A PALAZZO CHIGI, IL PREMIER GIORGIA MELONI NON HA UNO STRACCIO DI CONSIGLIERE DIPLOMATICO CHE LE SUSSURRI ALL’ORECCHIO CHE DAVANTI AL PONTEFICE IL PROTOCOLLO VATICANO VIETA DI VESTIRSI IN BIANCO? (DAL CERIMONIALE DELLA SANTA SEDE: DONNE SOLO IN SCURO, BRACCIA COPERTE, CAPELLI LEGATI E SENZA GIOIELLI. PRESENTARSI BIANCOVESTITI È PERMESSO SOLO ALLE REGINE CATTOLICHE E ALLE CONSORTI DI RE CATTOLICI) – ALTRA GAFFE STORICA: DA QUALE MISTERO GLORIOSO ARRIVA TUTTA QUELLA CONFIDENZA DELLA SORA GIORGIA CON PAPA FRANCESCO: LA CAREZZA SUL BRACCIO E QUELLA MANINA POSATA SULLA SCHIENA? IL PROTOCOLLO VUOLE CHE IL PONTEFICE NON SI TOCCHI. TI TOCCA LUI, SE VUOLE. OPPURE TI PORGE LA MANO DA STRINGERE O DA BACIARE (ALTRO CHE L’ARMOCROMISTA DI ELLY SCHLEIN, QUI CI VUOLE L’ESORCICCIO…)

 


papa francesco e giorgia meloni agli agli stati generali della natalita 3 papa francesco e giorgia meloni agli agli stati generali della natalita 3

PAPA FRANCESCO A MELONI, OGGI CI SIAMO VESTITI UGUALI...

(ANSA) - ROMA, 12 MAG - Giorgia Meloni si presenta vestita di bianco, con giacca longuette e pantaloni, al convegno sulla natalità e Papa Francesco, in un clima di cordialità e confidenza, scherza sul colore della mise della premier: "Oggi - dice il Pontefice - ci siamo vestiti uguali...". La scena è avvenuta al termine dei loro interventi agli Stati Generali della natalità, mentre i due lasciavano il palco salutandosi calorosamente.

 

GIORGIA MELONI VESTITA DI BIANCO ACCANTO AL PAPA: UN ERRORE DI DRESS CODE?

papa francesco e giorgia meloni agli agli stati generali della natalita 4 papa francesco e giorgia meloni agli agli stati generali della natalita 4

Da www.repubblica.it

 

Sul palco dell’Auditorium della Conciliazione di Roma, in occasione degli Stati Generali della Natalità, la presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha sfoggiato un lungo cappotto bianco, strutturato e minimale, per sedere accanto a Papa Francesco, che indossava il tradizionale abito talare. Il risultato è stato uno strano effetto coordinato: a un rapido colpo d'occhio, la presidente e il pontefice sembravano vestiti allo stesso modo. Non a caso, persino il pontefice lo ha fatto notare con una battuta sulla mise della premier: "Oggi siamo vestiti uguali", ha dichiarato in tono scherzoso alla fine del convegno.

 

papa francesco e giorgia meloni agli agli stati generali della natalita 2 papa francesco e giorgia meloni agli agli stati generali della natalita 2

Puntare sul bianco per incontrare il Papa non è una scelta particolarmente felice: pur non trovandosi in Vaticano, dove vige un dress code che richiede di optare per una precisa gamma cromatica, l’abbigliamento candido di fronte al pontefice è una possibilità che spetta solo alle regine e alle consorti dei re di religione cattolica.

 

Si chiama privilegio del bianco, ed è un protocollo che, pur essendo facoltativo dagli anni Ottanta, viene tradizionalmente rispettato. Attualmente, solo sette donne al mondo possono indossare il bianco dinanzi al Papa: la regina Letizia di Spagna e l’ex regina Sofia di Spagna, la regina Mathilde del Belgio e l’ex sovrana Paola del Belgio, la granduchessa Maria Teresa di Lussemburgo, la principessa Charlène di Monaco e la principessa Marina di Savoia. Tutte le altre, regine non cattoliche, capi di stato o mogli di capi di stato, non godono di questo privilegio, e dovrebbero, da protocollo, vestire di scuro e ancora meglio di nero, con tanto di veletta in testa (come fece impeccabilmente Melania Trump, e, prima di lei, Lady Diana).

papa francesco e giorgia meloni agli agli stati generali della natalita 1 papa francesco e giorgia meloni agli agli stati generali della natalita 1

 

Il protocollo vaticano per le udienze papali prevede inoltre che le donne indossino le maniche lunghe, portino capi formali e un velo sulla testa. Il taglio deve essere sobrio, coprente (niente scollature, braccia scoperte e niente gonne sopra al ginocchio) e l’outfit non va accompagnato da accessori troppo vistosi.

 

giorgia meloni e papa francesco agli stati generali della natalita' 6 giorgia meloni e papa francesco agli stati generali della natalita' 6

Dalla decadenza di tale obbligo alcune leader si sono presentate in udienza papale con variazioni sul tema, alcune considerate eccessive dall’opinione pubblica, come Raissa Gorbaciova che osò con il rosso dinanzi a Giovanni Paolo II, o Cherie Blair che suscitò non poche polemiche, in patria e oltreconfine, per aver sfoggiato il bianco di fronte a papa Benedetto XVI. Nel 2014 la regina Elisabetta optò invece per il lilla in una delle numerose udienze papali a cui presenziò durante il suo lungo regno.

giorgia meloni e papa francesco agli stati generali della natalita' 4 giorgia meloni e papa francesco agli stati generali della natalita' 4

 

Giorgia Meloni non si trovava in Vaticano o in udienza papale, ma scegliere il total white per condividere il palco con il pontefice è una scelta non corretta, sebbene non 'vietata': l’ampia palette di colori che avrebbe avuto a disposizione fa pensare a una volontà di associarsi alla sovranità. E a un evidente bisogno di avvalersi della consulenza di un’esperta di immagine a conoscenza delle nozioni base di diplomazia della moda. 

 

giorgia meloni e papa francesco agli stati generali della natalita' 5 giorgia meloni e papa francesco agli stati generali della natalita' 5 PAPA FRANCESCO E GIORGIA MELONI AGLI STATI GENERALI DELLA NATALITA PAPA FRANCESCO E GIORGIA MELONI AGLI STATI GENERALI DELLA NATALITA giorgia meloni e papa francesco agli stati generali della natalita' 3 giorgia meloni e papa francesco agli stati generali della natalita' 3 PAPA FRANCESCO E GIORGIA MELONI AGLI STATI GENERALI DELLA NATALITA PAPA FRANCESCO E GIORGIA MELONI AGLI STATI GENERALI DELLA NATALITA giorgia meloni e papa francesco agli stati generali della natalita' 1 giorgia meloni e papa francesco agli stati generali della natalita' 1

  

la regina rania di giordania con giovanni paolo ii la regina rania di giordania con giovanni paolo ii lady diana principe carlo papa giovanni paolo ii lady diana principe carlo papa giovanni paolo ii raissa gorbaciova con papa giovanni paolo ii nel 1989 raissa gorbaciova con papa giovanni paolo ii nel 1989 donald e melania trump con papa francesco nel 2017 donald e melania trump con papa francesco nel 2017 melania trump in vaticano melania trump in vaticano la regina elisabetta ii in lilla con papa francesco nel 2014 la regina elisabetta ii in lilla con papa francesco nel 2014 charlene di monaco papa benedetto xvi charlene di monaco papa benedetto xvi bernadette chirac giovanni paolo ii bernadette chirac giovanni paolo ii il presidente irlandese mary robinson con papa ratzinger il presidente irlandese mary robinson con papa ratzinger regina sofia, moglie di re juan carlos in vaticano regina sofia, moglie di re juan carlos in vaticano regina sofia di spagna papa giovanni paolo ii regina sofia di spagna papa giovanni paolo ii la moglie del presidente sudcoreano roh moo hyun papa benedetto xvi la moglie del presidente sudcoreano roh moo hyun papa benedetto xvi regina elisabetta ii con papa giovanni paolo ii regina elisabetta ii con papa giovanni paolo ii michelle e barak obama con il papa benedetto xv michelle e barak obama con il papa benedetto xv pat e richard nixon in visita da papa pio xii pat e richard nixon in visita da papa pio xii lady diana in vaticano lady diana in vaticano laura bush assieme al marito george bush con papa giovanni paolo ii laura bush assieme al marito george bush con papa giovanni paolo ii regina elisabetta ii principe filippo papa giovanni xxiii regina elisabetta ii principe filippo papa giovanni xxiii rania di giordania papa francesco rania di giordania papa francesco nancy regan con il marito ronald nancy regan con il marito ronald robert f kennedy e la moglie ethel con papa giovanni xxiii robert f kennedy e la moglie ethel con papa giovanni xxiii lady diana accanto a papa giovanni paolo ii nel 1985 lady diana accanto a papa giovanni paolo ii nel 1985 jacqueline kennedy papa paolo vi jacqueline kennedy papa paolo vi papa francesco con alberto e charlene di monaco nel 2016 papa francesco con alberto e charlene di monaco nel 2016 eamon de valera e la moglie dal papa giovanni xxiii eamon de valera e la moglie dal papa giovanni xxiii cherie blair con papa benedetto xvi cherie blair con papa benedetto xvi moglie presidente del camerun con papa francesco moglie presidente del camerun con papa francesco papa benedetto xvi con re juan carlos di spagna e la regina queen sofia nel 2005 papa benedetto xvi con re juan carlos di spagna e la regina queen sofia nel 2005 franca pilla carlo azeglio ciampi papa ratzinger franca pilla carlo azeglio ciampi papa ratzinger veronica lario in nero con velo di pizzo insieme a silvio berlusconi veronica lario in nero con velo di pizzo insieme a silvio berlusconi bernardette, moglie del presidente francese chirac bernardette, moglie del presidente francese chirac flavia e romano prodi giovanni poalo ii flavia e romano prodi giovanni poalo ii jimmy carter e la moglie rosalyn incontrano papa giovanni ii jimmy carter e la moglie rosalyn incontrano papa giovanni ii hillary e bill clinton e papa giovanni paolo ii hillary e bill clinton e papa giovanni paolo ii la regina fabiola di spagna papa paolo vi la regina fabiola di spagna papa paolo vi moglie e figlia del presidente americano george bush laura e barbara accanto a papa benedetto xvi moglie e figlia del presidente americano george bush laura e barbara accanto a papa benedetto xvi

PAPA FRANCESCO E GIORGIA MELONI AGLI STATI GENERALI DELLA NATALITA PAPA FRANCESCO E GIORGIA MELONI AGLI STATI GENERALI DELLA NATALITA giorgia meloni e papa francesco agli stati generali della natalita' 2 giorgia meloni e papa francesco agli stati generali della natalita' 2 

https://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/habemus-papessa-nbsp-vabbe-che-stata-slattata-353065.htm

Mladic71