venerdì 5 luglio 2024

Zico

 


Brasile 1964 - In una squadra formata da amici e conoscenti nel suo piccolo quartiere del Quintino, il Futsal, ce un ragazzino di 12 anni che gioca a calcio in modo divino.

Da tutti conosciuto ‘Galletto del Quintino’


Organizzano un torneo contro dei ragazzi più grandi, lui trascina la sua squadra fino alla finale. Fino 1º tempo sotto di 2 gol - il papà Josè gli si avvicina: “Ai 20 metri prendi palla e vai in porta, le punizioni non lasciarle calciare a Marinha, tirale tu, io mi siederò vicino a tuo guidatore.”


Finale 7-3, con il Galletto autore di 5 gol.


3 anni dopo approderà al #Flamengo dove vincerà tutto!

4 scudetti

1 Coppa Libertadores

1 Coppa intercontinentale 


L’unico giocatore in vita ad aver realizzato in una sola stagione 74 gol in 51 partite.  


Nel 1983 arriva in Italia dopo varie peripezie che divennero Politiche. I tifosi friulani scesero in piazza con uno slogan epico: “O Zico o Austria”.


Dovette intervenire il Presidente Sandro Pertini in persona per far depositare il contratto con relativo ingaggio. 


550 gol in 700 partite.

845 gol in 1.130 partite considerando anche le gare non ufficiali.


Le sue punizioni erano una sentenza!

Le sue mezze sforbiciate di destro di rara bellezza. Tecnica e visione di gioco mostruosa, il tocco a #Socrates con Gentile attaccato alla maglia, al corpo e alla testa nell’82 non l’ho visto fare piu a nessuno.


Con le regole e la preparazione atletica odierna, avrebbe fatto 1.000 gol, di cui 500 su punizione. 


Artur Antunes Coimbra #Zico

Roberto

Il lato oscuro del calcio


#Zico

Facebook 

Nessun commento:

Posta un commento