domenica 1 marzo 2015

Star Wars e Blade Runner, non si arrende Harrison Ford

72 anni e non sentirli. L'attore star dei due film più attesi



Harrison Ford

STAR WARS

CINEMA: HARRISON FORD TORNA IN BLADE RUNNER

CINEMA: HARRISON FORD TORNA IN BLADE RUNNER

CINEMA: HARRISON FORD TORNA IN BLADE RUNNER

(di Alessandra Magliaro)
   La terza età di Harrison Ford, 73 anni a luglio, corrisponde a una rinnovata grande stagione cinematografica. L'icona del cinema muscolare e d'azione degli anni '70 e oltre è la stella in cartellone di uno dei film più attesi dell'anno, il nuovo Star Wars, ed è notizia di oggi che ha accettato di girare il sequel di Blade Runner, il film cult degli anni '80.
    L'attore di Apocalypse Now e della saga Indiana Jones, dopo aver trascorso più o meno un decennio quasi in pantofole, ha fatto capire di essere di nuovo in corsa soffiando il posto a Bruce Willis nel terzo sequel dei Mercenari, la serie degli arzilli reduci palestrati capitanati da Stallone.
    Superando completamente la fase del 'riciclo' nelle serie tv, seguita da molti altri suoi colleghi, l'aitante Ford, pilota di aerei e di elicotteri, proprietario di un ranch nel Wyoming, torna in pista con film del genere di quelli che lo hanno reso una star. Nel caso di Blade Runner, il cult movie di Ridley Scott, tra i film di fantascienza che hanno fatto la storia del cinema, Harrison Ford dopo 33 anni torna a vestire i panni del cacciatore di replicanti Rick Deckhard in un'operazione che sarà pure di sfruttamento del franchise come tutti i sequel, ma ha al comando un regista quotato come il canadese Denis Villeneuve (Prisoners e La donna che canta candidato all'Oscar), mentre Scott sarà il produttore esecutivo della pellicola. I produttori della Alcon definiscono il sequel "potente e fedele", mentre Ford ha definito il copione "uno dei migliori che abbia mai letto". La storia riprenderà alcune decadi dopo la fine del primo film. L'inizio delle riprese è previsto per l'estate del 2016.
    L'attore, che non smette di essere un sex symbol a dispetto dell'età, Michelle Obama è dichiarata vittima del suo fascino, proprio come l'archeologo-avventuriero Indiana Jones non ha mollato neppure dopo l'infortunio sul set di Star Wars VII. Si è fratturato la caviglia colpendo una porta idraulica della sua astronave, il Millennium falcon, ricreata negli studi di Pinewood vicino Londra, ha subito un'operazione, è stato fuori due mesi e poi è rientrato sul set nel suo ruolo dell'anti-eroe Han Solo. Le riprese erano continuate senza di lui con Mark Hamill, Carrie Fisher, Adam Driver, Oscar Isaac, Max von Sydow, Lupita Nyongo. Recupero a tempo di record: così Episodio VII, primo di una nuova trilogia di film di Star Wars 30 anni dopo "Il ritorno del Jedi", con J.J. Abrams al timone della saga creata da George Lucas, potrà uscire in tutto il mondo il 18 dicembre 2015.

 (ANSA)

Nessun commento:

Posta un commento