domenica 1 marzo 2015

Non avrete la mia casa, imprenditore la brucia prima del pignoramento


Azzano Mella: ex imprenditore incendia la propria casa

 In quella casa c’erano ben più di oggetti materiali. La villa di via Bachelet conteneva i ricordi di una vita intera, dei momenti felici trascorsi con l’amata moglie, scomparsa qualche anno fa. Memorie private che un ex imprenditore di 68 anni ha preferito non condividere con altri.
Così, ha preso del liquido infiammabile e ha incendiato la propria abitazione, prima che l’ufficiale giudiziario gli comunicasse l’esecuzione del pignoramento dell’immobile.
L’uomo non si era mai ripreso dal fallimento della propria ditta. «Non appena fu dichiarato il fallimento si liberò di tutto, pur di riuscire a pagare gli operai. Questo era ciò che lo preoccupava», dice chi Giuseppe lo conosce bene.
Provvidenziale l’intervento del vicino che si è accorto del rogo ed ha trascinato l’uomo fuori dal seminterrato dove si trovava con la tanica ancora in mano. Poi una telefonata, lucida, alla banca: «Ecco, adesso potete venire a prendervi la casa». E una seconda chiamata, ai carabinieri. Sapeva bene, Giuseppe, che sarebbero andati a prenderlo: il beauty era già pronto, così come le sue cartelle cliniche riposte in una busta. Il 68enne è stato infatti arrestato e ricoverato per accertamenti nel reparto di psichiatria dell’ospedale di Montichiari.

http://www.imolaoggi.it/2015/02/28/non-avrete-la-mia-casa-imprenditore-la-brucia-prima-del-pignoramento/

Nessun commento:

Posta un commento