domenica 1 marzo 2015

Djokovic ko, super Federer per 7/a volta re di Dubai

Lo svizzero conquista l'84/o titolo, supera traguardo 9.000 ace

Djokovic ko, super Federer per 7/a volta re di Dubai













A 33 anni, Roger Federer, numero 2 del tennis mondiale, ha dato un'ennesima dimostrazione della propria classe vincendo l'84/o titolo in carriera, il settimo a Dubai, il secondo del 2015 dopo quello del mese scorso a Brisbane. Lo ha fatto battendo per 6-3 7-5, in un match bello e appassionante di un'ora e 24', un altro fuoriclasse, il serbo Novak Djokovic, di sei anni più giovane e sul gradino più alto del ranking; e aggiudicandosi così la 20/a delle loro 37 sfide, ennesimo capitolo di una saga che ha illuminato il tennis planetario degli ultimi anni. Nella sua nona finale sul cemento degli Emirati Arabi Uniti - dove si era già affermato, più di chiunque altro, nel 2003, 2004, 2005, 2007, 2012, 2014; e dove nel 2011 era stato sconfitto da Djokovic - Federer si è potuto fregiare anche di un altro record: è diventato il quarto giocatore della storia a raggiungere lo strabiliante traguardo dei 9.000 ace in carriera. Gliene sarebbero bastati cinque, ne ha messi a segno 12, arrivando così a quota 9.007. 'King Roger' è stato preciso, efficace, implacabile. Ha salvato tutte e sette le palle break (compresi tre set point) avute da Nole, che invece le ha perse entrambe. Il momento decisivo nell'11/o game della seconda frazione, quando, sotto 40-0, il campione di Basilea ha rimontato e strappato la battuta al serbo con uno splendido diritto vincente. Sul 6-5 ha mantenuto il servizio, infliggendo così a Djokovic la prima sconfitta in cinque finali a Dubai, dopo i successi del 2009, 2010, 2011 e 2013; e negandogli il 50/o titolo in carriera. Cala dunque il sipario sull'edizione 2015 del Dubai Duty Free Tennis Championships, torneo Atp 500, con montepremi di oltre 2,5 milioni di dollari. Dei due azzurri in lizza, Andreas Seppi, n. 36, è stato eliminato nel primo turno dal francese Richard Gasquet; mentre Simone Bolelli, n. 52, è uscito nel secondo, per mano del ceco Tomas Berdych, n. 8, poi sconfitto da Djokovic in semifinale.

(ANSA)

Nessun commento:

Posta un commento