giovedì 26 febbraio 2015

«Vieni a casa mia, ti faccio un piercing»: ragazzina 14enne stuprata da un albanese


TRIESTE - La vicenda risale a dicembre del 2010 quando un albanese all'epoca dei fatti 20enne, ha violentato una ragazzina che non ne aveva ancora compiuti 14 con la scusa di farle un piercing.

L'uomo l'aveva invitata a casa sua e quando la ragazzina si era presentata all'appuntamento le ha strappato i pantaloni per abusare di lei.
Tahir Abazi è accusato dal Pm Massimo De Bortoli di violenza sessuale a una minore ma anche di lesioni personali per averle provocato un'infezione al labbro per effettuare il piercing e di minacce.
Il processo partirà il 5 maggio prossimo.

La giovane non aveva denunciato subito la violenza, solo successivamente ha raccontato quello che le era successo ad una compagna di scuola che poi l'ha riferito all'insegnante. Un segreto terribile custodito nelle pagine del diario segreto dalle quali è emerso che la giovane voleva farla finita. E poi le minacce: "ti spacco in due" le avrebbe detto, secondo l'accusa, Tahir Abazi gettandola nel panico più totale.

http://www.ilmattino.it/PRIMOPIANO/CRONACA/trieste-minorenne-violentata-albanese/notizie/1205134.shtml

Nessun commento:

Posta un commento