mercoledì 25 febbraio 2015

Liu, nonnina cinese di 94 anni dopo l'ictus parla solo in perfetto inglese


di Stefania Piras

Liu Jaiyu, così si chiama la 94enne cinese che parla solo inglese. Dopo l’ictus la donna ha subìto una rivoluzione linguistica. L’inglese lo sapeva già perché lo aveva insegnato a scuola ma poi era andata in pensione e nessuno le aveva più sentire usare quella lingua per trent’anni. Eppure, la conseguenza più bizzarra che riguarda l’ex insegnante non è tanto il fatto che abbia rispolverato delle conoscenze pregresse, ma è che non sia più madrelingua cinese.

La storia di Liu è stata raccontata dai media cinesi che si sono precipitati a verificare il caso. I giornalisti di Hunan Tv hanno intervistato l’anziana ancora ricoverata in ospedale. Ebbene, alle domande la donna risponde solo in inglese. Le infermiere confermano. In questi casi si avviano conversazioni minimali con il paziente allo scopo di controllare lo stato delle sue funzioni linguistiche. E Liu risponde in inglese. In inglese dice come si chiama e quanti anni ha. Un’ infermiera ha spiegato alla tv che quando si sveglia la mattina saluta in inglese, dopo mangiato parla in inglese.

Ma come è possibile dimenticare la propria lingua? Le parti del cervello relative alla lingua d’origine sarebbero state danneggiate dall’ictus che ha colpito la donna, mentre le funzioni linguistiche collegate all’uso dell’inglese sarebbero state preservate dal danno. Questa è la spiegazione che si sono dati i medici cinesi che parlano di un caso senza precedenti.

http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/ESTERI/liu_nonnina_cinese_di_94_anni_dopo_l_amp_39_ictus_parla_solo_in_perfetto_inglese/notizie/1176958.shtml

Nessun commento:

Posta un commento