giovedì 26 febbraio 2015

Da Fred Astaire a Marilyn, le foto dell'hotel Savoy

Storico albergo di Londra, apre i suoi archivi dal 1889
















Da Fred Astaire che ballava sul tetto a Marilyn Monroe elegantemente seduta al bar in compagnia di Laurence Olivier. L'Hotel Savoy di Londra, simbolo di eleganza per eccellenza, ha aperto i suoi archivi fotografici svelando così i segreti e le stravaganti abitudini dei personaggi che lo hanno abitato sin dalla sua apertura nel 1889.
Tra le immagini più suggestive, le 12 rose di colore rosa che Marlene Dietrich chiedeva sempre di avere nella sua stanza. O John Wayne che, seduto sul pavimento della hall, chiacchiera e fa indossare a un fattorino uno dei suoi cappelli da cowboy sparpagliati in giro. E ancora Charlie Chaplin e la moglie che arrivano all'hotel nel 1975, quando l'attore fu insignito del titolo di 'Cavaliere'; la regina madre che nel 1986 inaugura il ristorante del Savoy dopo un restauro da oltre 2 milioni di sterline. Durante la Prima Guerra Mondiale l'albergo rimase aperto e alla fine del conflitto Fred Astaire e la sorella Adele celebrarono danzando sul tetto.
Durante la seconda guerra, invece, il Savoy fu utilizzato come rifugio dai bombardamenti dei nazisti. Ma l'hotel e' stato anche il luogo di eventi stravaganti. Nel 1905, ad esempio, il miliardario americano George Kessler volle organizzare una festa a tema 'veneziano' facendo riempire d'acqua il cortile centrale e invitando gli ospiti a cenare a bordo di una enorme gondola. Sorpresa finale: la torta portata da un cucciolo di elefante. Ad un'altra festa, l'imprenditore sudafricano Billy Butlin si presentò con il suo leopardo domestico, che fu legato fuori dall'albergo come un cagnolino. Nel 2010 il Savoy ha subito una mega ristrutturazione da 220 milioni di sterline, restando chiuso per un anno e mezzo per la prima volta nella sua storia.

(ANSA)

Nessun commento:

Posta un commento