mercoledì 21 gennaio 2015

Ue, ecco la troika. “L’Italia commissariata il 22 gennaio”: lo scenario fa tremare il Paese

troika-Redazione- L'Italia potrebbe prestissimo esser commissariata e l'Europa deflagrata.
E' un'ipotesi tutt'altro che rosea, quella che offre Lidia Undiemi, Dottoressa di ricerca in diritto dell'economia che, dalle pagine del Fatto Quotidiano, espone la sua teoria, secondo cui il futuro del nostro paese non sarebbe altro che un tassello di un gioco ben più grande, che vede in campo la Bce di Draghi, la Bundesbank e la Troika.
Il tutto si gioca attorno all'utilizzo dell'Outright Monetary Transaction, l'Omt, che la Bce vorrebbe usare con l'intento di sostenere l’acquisto dei titoli di debito pubblico nel mercato secondario, il Quantitative Easing. Peccato che, come molti sembrano dimenticare, l'utilizzo dell'Omt è "subordinato all’accettazione da parte dello Stato in difficoltà di un programma di finanziamento del MES", ossia la Troika.
Ovviamente non è tutto così semplice: nel suo articolo, Undiemi ricorda come tutto sia iniziato con un ricorso presentato per la presunta illegittimità dell’OMT rispetto al diritto primario dell’UE e finito alla Corte di Giustizia Europea. Un ricorso, questo, che ancora attende una sentenza, la quale potrebbe rappresentare poi il pretesto per la Germania per uscire dall'Euro e -tendenzialmente- dichiarare così la fine della Comunità.
I tedeschi, infatti, hanno già annunciato che "qualora i giudici di Bruxelles diano ragione alla BCE salvando il QE (OMT), potrebbero, in nome della propria sovranità nazionale e della manifesta violazione del diritto europeo, ritirare la propria partecipazione". "In termini più semplici", spiega ancora Undiemi, "la paura dei tedeschi è che il quantitative easing potrebbe consentire agli Stati beneficiari unamaggiore autonomia politica, e quindi essere nelle condizioni di rifiutare o non rispettare il commissariamento, o più in generale il 'ricatto dei mercati'. D’altra parte la BCE tende ad assicurare che ciò non avverrà".
Uno scenario stravolgente per l'Europa, a cui se ne aggiunge un altro, che ha dell'incredibile: mentre si attende di conoscere la sentenza della Corte, l'Omt sarà già sul tavolo del board della Bce del 22 gennaio prossimo, questo giovedì. In pratica, prima ancora che l'Europa decida se sia legittimo o meno, Draghi programma il suo avvio. E, di fatto, condanna l'Italia.
Il risultato, evidente, è che l'Italia è a un bivio importantissimo e, ancora una volta, è totalmente impotente, anche se si parla del suo stesso futuro.

http://www.articolotre.com/2015/01/ue-ecco-la-troika-litalia-commissariata-il-22-gennaio-lo-scenario-fa-tremare-il-paese/

Nessun commento:

Posta un commento