mercoledì 21 gennaio 2015

LA RESISTENZA PAGA ANCORA: UN ALTRO RINVIO DELLO SFRATTO PER ANNA E FAMIGLIA

Oggi 20 gennaio, in città è stata organizzata la resistenza ad uno sfratto. Anna hadeciso di resistere e per l’ennesima volta il COMITATO CONTRO LA PRECARIETA’ CENTRO STORICO si ritrova sotto casa sua, con l'obiettivo di ottenere un rinvio. L'appuntamento per chi avesse voluto manifestare solidarietà era alle prime ore del mattino, e davvero tante sono state le persone arrivate in aiuto, tra cui anche parecchi cittadini prossimi allo sfratto, che già hanno resistito in passato, o che non hanno intenzione di lasciare la loro casa. Chi perde il lavoro perde la casa e la storia di questa famiglia è davvero emblematica: il Vaticano, attraverso dei Monsignori, ha permesso ad Anna di ristrutturare la casa, di farla più bella, ma adesso che il centro storico di Roma è sempre più in mano a banchieri e prelati, il Vaticano ha deciso di non rinnovare il contratto d’affitto ad Anna, che si è così ritrovata sotto sfratto, insieme al padre cardiopatico di 83 anni. Dopo una lunga attesa, verso le 11 abbiamo ricevuto la notizia che lo sfratto è stato rinviato, senza la visita dell’ufficiale giudiziario.
In passato, per altre persone si è già verificato un fatto di questo tipo: ciò significa condannare lo sfrattato per giorni, settimane o mesi a vivere nell’ansia di non sapere se il giorno successivo potrà ancora avere un tetto sopra la testa. 

BLOCCHIAMO GLI SFRATTI!




























































Alessandro in Lotta Alessandro Verga

Nessun commento:

Posta un commento