martedì 9 dicembre 2014

Vicenza. Soldato Usa, stupratore, fugge dai domiciliari e aggredisce due giovani

Vicenza. Soldato Usa, stupratore, fugge dai domiciliari e aggredisce due giovani-Redazione- Un anno fa aveva stuprato una minorenne sudamericana. Lo scorso luglio, poi, ha violentato una ragazza rumena, incinta. Eppure, nonostante la gravità delle due violenze sessuali,Jerelle Lamarcus Gray non è stato in carcere.
Lui, 22enne militare Usa di stanza a Vicenza, è stato infatti posto soltanto ai domiciliari all'interno della caserma Del Din, da cui è riuscito a evadere nella notte tra venerdì e sabato per cercare di stuprare un'altra giovane.
Gray è stato in grado di eludere la sorveglianza calandosi da una finestra del dormitorio, dopo aver lasciato nel letto un fantoccio creato con dei vestiti. Una volta fuori, si è ubriacato e ha poi avvicinato una 27enne incinta e l'ha aggredita, cercando di costringerla a fare sesso con lui. La giovane è riuscita a sfuggirgli e, a quel punto, il militare si è scaraventato contro un'altra ragazza. Ripreso dalla telecamere di videosorveglianza, è stato arrestato immediatamente per evasione denunciato perlesioni
“È una dinamica che ricorda l’aggressione della mia assistita", ha dichiarato l’avvocato Alessandra Bocchi, che segue la vittima rumena. "È incredibile che, nonostante i due processi in corso, l’uomo non si trovasse in una cella di sicurezza. Per questo è riuscito a uscire dalla caserma. Ma, qui a Vicenza, quando un procedimento riguarda i militari Usa accusati di violenza sessuale spesso si applicano premure aggiuntive poco comprensibili”.
“Se si fosse trattato di un immigrato di altra nazionalità, vista la gravità dei reati e la loro reiterazione, il trattamento sarebbe stato molto diverso”,è stato invece il commento dell'avvocato Anna Zanini, che segue la 17enne sudamericana.

http://www.articolotre.com/2014/12/vicenza-soldato-usa-stupratore-fugge-dai-domiciliari-e-aggredisce-due-giovani/

Nessun commento:

Posta un commento