mercoledì 3 dicembre 2014

Tamara e le liti con il suo ex: «Ti faccio spaccare le gambe»

di Silvia Barocci

Pare di vederlo quel viso d'angelo trasfigurarsi nella maschera di una erinni. Tamara Pisnoli, l'avvenente ex moglie del calciatore Daniele De Rossi arrestata ieri assieme ad altre otto persone per aver sequestrato, picchiato e seviziato un imprenditore romano, è una «donna dall'indole violenta, con un'abitudine ai rapporti improntati alla sopraffazione e all'intimidazione». Una donna che - scrive il gip Giuseppina Guglielmi - «gestisce la sua enorme ricchezza appoggiandosi ad ambienti criminali». Lei, che tra gli ex annovera anche Giuseppe Casamonica, non la fa passare liscia a nessuno. Tantomeno agli amanti. Motivo per cui il compagno di turno, Manuel Milano, anche lui finito agli arresti, ha capito che era tempo di tagliare la corda e in fretta se voleva scamparla. Aveva osato piantare l'avvenente Tamara per un'altra. Non solo: si era portato via un anello da 70mila euro che le aveva regalato. Un gesto non da gentiluomo, tanto più se l'anello in questione - mai pagato del tutto - veniva regalato da Manuel alla nuova fidanzata. La tremenda vendetta era dietro l'angolo. «Sai quanto ci metto a fà ammazzà una persona? Basta che metto diecimila euro in mano ad un albanese, non ci mette niente», aveva detto Tamara all'imprenditore sequestrato.






Tamara Pisnoli

Manuel quelle parole le conosceva bene da suo fratello Francesco, presente alle sevizie nell'appartamento al Trullo. Risultato: meglio la fuga che finire tra le grinfie di un'amante tradita e per giunta derubata (non solo dell'anello ma anche di valige e borse di Vuitton, Gucci e persino di un paio di occhiali firmati).

VENDETTA E FUGA
E' la stessa madre di Manuel, Rita Speranza, a suggerire al figlio di far perdere le sue tracce, di andare a Cuba. «Figuriamoci, lei è stata proprio la peggiore di tutti, anche per tutte le cattiverie, mamma mia...cioé io sono contenta che tu ti sei lasciato», dice la signora intercettata. E Manuel, di rimando: «...ha chiamato tutto il mondo mamma, da Mirko il concessionario a Peppe Casamonica, a Roberto Casamonica ”il matto”. Tutti contro di me li voleva mette, tutti.. tutti e non c'è riuscita diciamo con nessuno perché poi alla fine con tutti coloro i quali ha nominato, ho sempre comportato come una persona corretta, precisa..». Che Tamara fosse furente verso l'ex e che cercasse la vendetta lo dimostrano altre intercettazioni, allegate all'ordinanza del gip. La Pisnoli parla al telefono con Francesco Camilletti, uno dei suoi più fidati consiglieri e complici. A lui riversa non solo la rabbia anche nei confronti del fratello di Manuel, Francesco, che arriverà a picchiare dopo aver scoperto che di professione non faceva l'avvocato, come le aveva sempre fatto credere. E si sfoga: l'anello Manuel non lo aveva ancora pagato. Verrà regalato a un'altra ragazza che - racconta Tamara a Camilletti - «io conosco benissimo». «Allora mi fa: ”guardaaa questo è pazzo mi sta mandando delle foto, guarda che anello che mi ha regalato, che mi ha comprato”, era l'anello che m'ha rubato a me». Camilletti prende le difese della bella Tamara e non si tira indietro: «mamma mia, i pulciari stanno meglio». E conclude: «io gli spacco le gambe subito, io non c'ho problemi eh?».

http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CRONACA/tamara-pisnoli-arresto-manuel-milano-imprenditore-seviziato/notizie/1044169.shtml

Nessun commento:

Posta un commento