mercoledì 10 dicembre 2014

Siberia, la devozione della bassottina: aspetta il padrone morto da un anno

Siberia, la devozione della bassottina: aspetta il padrone morto da un anno Masha è una bassottina meticcia che ogni giorno aspetta invano il ritorno dell'anziano padrone morto. Succede all'ospedale di Novosibirsk in Siberia, dove il suo proprietario era stato ricoverato un anno fa per poi morire. La notizia, diffusa dal Siberian Times a fine novembre, ha fatto il giro del mondo. In centinaia, da Israele all'Argentina, si sono offerti per prenderla in adozione. A niente è servito darle una nuova casa. Masha è scappata per ritornare nello stesso luogo dove era arrivata con il suo vecchio padrone, un pensionato del villaggio di Dvurechie: alla reception dell'ospedale. Ed è di questi giorni la notizia che il direttore sanitario ha deciso di adottarla creandole uno spazio accogliente. Masha sta facendo storia, d'amore e devozione, come Hachiko in Giappone e Greyfriars Bobby in Scozia, che hanno aspettato i loro padroni per anni, per poi morire nel luogo dove li avevano lasciati. A loro sono state dedicate le due statue di Tokyo ed Edimburgo. 

Siberia, la devozione della bassottina: aspetta il padrone morto da un anno

Siberia, la devozione della bassottina: aspetta il padrone morto da un anno

Siberia, la devozione della bassottina: aspetta il padrone morto da un anno

Siberia, la devozione della bassottina: aspetta il padrone morto da un anno

Siberia, la devozione della bassottina: aspetta il padrone morto da un anno

Siberia, la devozione della bassottina: aspetta il padrone morto da un anno Hachiko 

Siberia, la devozione della bassottina: aspetta il padrone morto da un anno La statua dedicata a Hachiko 

Siberia, la devozione della bassottina: aspetta il padrone morto da un anno Greyfriars Bobby

Siberia, la devozione della bassottina: aspetta il padrone morto da un anno La statua dedicata a 

Nessun commento:

Posta un commento