mercoledì 10 dicembre 2014

Segreto di Stato: declassificati 15mila documenti

segreto di stato-Redazione- Quando il premier Matteo Renzi aveva promesso di abolire il sigillo del segreto di Stato dalle vicende relative allestragi, non erano stati pochi a far notare come questo, in effetti, non fosse mai esistito, in quanto non può essere apposto a eventi legati a terrorismo e mafia. Inoltre, s'era ampliamente sottolineato come le Commissioni d'inchiesta e le Procure avessero già avuto modo di prelevare i fascicoli per studiarli. 
Oggi, comunque, i faldoni hanno iniziato a giungere presso l'Archivio Centrale dello Stato e saranno a disposizione di tutti, anche dei semplici cittadini. Si tratta, per il momento, di 1500 fascicoli, per un totale di 50mila pagine, il 15% del totale, liberamente consultabili. 
L'attività di versamento proseguirà gradualmente per tutto il 2015, anticipando sensibilmente l'operazione. 
 ''Il versamento all’Archivio centrale dello Stato", si legge sul sito del Comparto Intelligence, "è un momento molto importante per la storia del nostro Paese. Anche la documentazione prodotta oggi dagli organismi di intelligence diventerà un giorno storia e come tale verrà letta, analizzata e interpretata dalle generazioni a venire. E siamo tutti parte di questa storia''.

http://www.articolotre.com/2014/12/segreto-di-stato-declassificati-15mila-documenti/

Nessun commento:

Posta un commento