sabato 6 dicembre 2014

Scompare a 61 anni Riccardo Reim


Nato nella Capitale nel 1953, debuttò in teatro nel 1972 come protagonista
della propria opera «Ragazzo e ragazzo», con la regia di Dacia Maraini


Ieri a Roma è scomparso l’attore, regista e drammaturgo Riccardo Reim (nella foto). Un protagonista della vita culturale romana. Nato nella Capitale nel 1953, debuttò in teatro nel 1972 come protagonista della propria opera Ragazzo e ragazzo, con la regia di Dacia Maraini; un testo che parlava di omosessualità e suscitò forte scandalo. Recita poi in Oh mamma! e in L’uomo di sabbia diretto da Tinto Brass, nel 1976. Come romanziere esordisce con Lettere Libertine nel 1983;
il secondo romanzo è Il Tango delle Fate (edito da Hacca), del 2008; fa esperienze anche al cinema: nel 2003 è tra i protagonisti di Assassini dei giorni di festa di Damiano Damiani. Nel 2006 una sua rilettura dello Schiaccianoci, rivisitato dall’originale di Hoffmann, debutta nella Capitale al Teatro Quirino con il Balletto di Roma. Il suo ultimo libro, del 2013, è un lungo e manieristico monologo interiore sulle borgate romane, Il delitto Pasolini: un testimone oculare, edito da Fahrenheit 451.

http://www.corriere.it/cultura/14_dicembre_06/scompare-61-anni-riccardo-reim-1885ed86-7d53-11e4-878f-3e2fb7c8ce61.shtml

Nessun commento:

Posta un commento