mercoledì 10 dicembre 2014

Riforma Senato. Governo battuto, addio ai senatori a vita

senato-Redazione- Con 22 voti favorevoli e 20 contrari è stato approvato unemendamento del deputato dem Lauricella, grazie al quale il futurko del Senato dei cento sarà formato esclusivamente da rappresentanti territoriali, senza più senatori a vita nominati dal Presidente della Repubblica. 
A risultare decisivo è stato il voto diMaurizio Bianconi, di Forza Italia. Assieme a lui hanno votato a favore anche Movimento Cinque Stelle, Sel, Lega Nord, e alcuni deputati del Partito Democratico: D'attorre, Lattuca, Meloni, Pollastrini, Cuperlo e lo stesso Lauricella. Ad astenersi Giorgis mentre il presidente della commissione Sisto ha votato contro.
Il sì all'emendamento al ddl riforme, approvato con parere contrario del governo, "è il segnale che sui punti che non sono centrali bisogna lasciare alla commissione la possibilità di discutere e decidere, dato che stiamo rispettando tutti il principio di non toccare i pilastri" della riforma, è stato il commento bersaniano Alfredo D'Attorre. "Questo patto del Nazareno è la morte della democrazia in Italia". E' stato invece il parere espresso da Maurizio Bianconi, dopo aver votato a favore del provvedimento, in dissenso dal proprio gruppo.
"Non c'è nessun timore" per il proseguimento delle riforme, "la parola finale spetta all'Aula". Così rassicurail ministro delle Riforme Maria Elena Boschi. 

http://www.articolotre.com/2014/12/riforma-senato-governo-battuto-addio-ai-senatori-a-vita/

Nessun commento:

Posta un commento