sabato 20 dicembre 2014

Religiosi affaristi. Bancarotta per Ordine Francescano che investiva in società legate al traffico di droga e armi

francescani-Redazione- Le offerte a San Francesco venivano investite in armi e droga.
E’ la sconcertante scoperta conseguente il dissesto finanziariodell’Ordine Francescano e denunciato dal  ministro generale, padre Michael Perry sul sito ufficiale dei Frati minori, seguono i particolari sconvolgenti della vicenda che ha ridotto sul lastrico i francescani della curia generalizia di Roma.
All’origine della bancarotta ci sarebbero investimenti sbagliati in società legate atraffici illeciti, come quelli di droga e di armi.
Ma anche incaute opere di ristrutturazione di hotel  e ristoranti di lusso.
 “Queste dubbie operazioni – spiega a frate Perry, che però nella lettera non specifica l’entità finanziaria e le caratteristiche delle stesse – vedono coinvolte persone che non sono francescane ma che sembra abbiano avuto un ruolo centrale nella vicenda”.
“Per questi motivi – annuncia anche il ministro generale – il Definitorio all’unanimità ha deciso di chiedere l’intervento delle autorità civili, affinché esse possano far luce in questa faccenda”. “Le autorità ecclesiastiche competenti – fa sapere ancora Perry – sono state informate di queste nostre preoccupazioni“, chiedendo a “tutti i ministri provinciali e custodi la loro comprensione e uncontributo finanziario per aiutarci a far fronte all’attuale situazione, che implica anche il pagamento di cospicue somme di interessi passivi”.

http://www.articolotre.com/2014/12/religiosi-affaristi-bancarotta-per-ordine-francescano-che-investiva-in-societa-legate-al-traffico-di-droga-e-armi/

Nessun commento:

Posta un commento