mercoledì 10 dicembre 2014

Rapido 904. L’esplosivo usato era lo stesso delle stragi del ’92-’93

rapido-Redazione- Per l'attentato al Rapido 904, Cosa Nostra si avvalse dell'esplosivo cecoslovaccoSemtex, ossia "lo stesso esplosivo della strage di via D'Amelio".
E' quanto è emerso, quest'oggi, nell'ambito della seconda udienza del processo sulla strage di Natale, che vede imputato anche il boss corleonese Totò Riina, in corso a Firenze. 
A confermare l'identica provenienza è stato il consulente del pm, Giulio Vadalà, che ha illustrato come la composizione chimica dell'esplosivo Semtex, composto da T4 e Pentrite, fosse la stessa di quella utilizzata per imbottire la Fiat 126 il 19 luglio 1992 per uccidere Paolo Borsellino.
Ma non solo: analogie, secondo Vadalà, sono riscontrabili anche "nella strage di Capaci e nelle stragi del 1993 a Roma, Milano e Firenze", nei i falliti attentati all'Addaura e allo stadio Olimpico di Roma e, ancora, in materiali esplosivi a disposizione di Cosa Nostra.
Più specificatamente, il consulente ha ricordato i materiali sequestrati nell'85 a Poggio San Lorenzo e a Roma, entrambi della mafia.

http://www.articolotre.com/2014/12/rapido-904-lesplosivo-usato-era-lo-stesso-delle-stragi-del-92-93/

Nessun commento:

Posta un commento