mercoledì 10 dicembre 2014

Quattro mariti e 7 milioni di eredità Gli affari d’oro della “vedova nera” giapponese

Chisako Kakehi si proclama innocente, ma è stata arrestata con l’accusa di aver somministrato cianuro all’ultimo marito. È sospettata di aver ucciso anche i suoi precedenti compagni, tutti rigorosamente ricchi e senza figli

TOKYO
Una giapponese di 68 anni è sospettata di essere una vera e propria ”vedova nera”: dopo essere stata accusata della morte del suo quarto marito con il dubbio che abbia ucciso anche altri 5 compagni della sua vita che le avrebbero lasciato una fortuna: quasi 7 milioni di dollari. 

La donna, Chisako Kakehi, che si proclama innocente, è stata arrestata nei giorni scorsi con l’accusa di aver somministrato cianuro all’ultimo marito, Isao, trovato morto nella sua casa di Kyoto. La presunta “vedova nera”, secondo i sospetti, avrebbe negli anni ucciso anche i suoi precedenti compagni, tra cui altri 3 mariti, ereditando un miliardo di yen (circa 6,8 milioni dollari) tra assicurazioni sulla vita, immobili e conti in banca. Una fortuna che ha però perso in una serie di investimenti sbagliati fino a ritrovarsi piena di debiti quando ha deciso di sposare l’ultimo, Isao. 

Tutti i quattro mariti erano stati scelti attraverso agenzie matrimoniali a cui la signora si era rivolta con la richiesta di un partner più anziano, ricco, senza figli e che viveva da solo. Chisako Kakehi si dice comunque innocente: «Voglio sapere perché tutte queste cose sono accadute. Non sono il tipo di donna che cerca a tutti i costi un marito, sia ben chiaro», ha ripetuto più volte. 

http://www.lastampa.it/2014/12/10/esteri/quattro-mariti-e-milioni-di-eredit-gli-affari-doro-della-vedova-nera-giapponese-WqqYeIngLABamUmwcmEcfM/pagina.html

Nessun commento:

Posta un commento