domenica 7 dicembre 2014

Prima alla Scala. Scontri tra polizia e centri sociali

scala -Redazione- Esponenti dei centri sociali hanno cercato di sfondare icordoni di polizia in via Santa Margherita, uno degli accessipiazza della Scala si tiene la Prima del teatro milanese.
 Dopo alcuni minuti di tensione gli antagonisti sono stati respinti con una carica dalla polizia. I tafferugli in via Santa Margherita sono cominciati quando un gruppo di attivisti del centro sociale Cantiere e antri antagonisti, con caschi e scudi di polistirolo, si sono presentati ai varchi presidiati dalla polizia e hanno cercato per due volte di sfondare il cordone di agenti in assetto antisommossa.
Prima le forze dell'ordine hanno impedito lo sfondamento e poi, visto il persistere dei manifestanti che hanno anche lanciato fumogeni e oggetti, è scattata una carica durata pochi secondi che li ha fatti arretrare.
La tensione rimane alta con i centri sociali che fronteggiano la polizia anche se il loro numero è esiguo, poche decine di militanti che scandiscono slogan per lo stato sociale in memoria di un anarchico greco, Alexis Grigoropulos, e contro le politiche del governo. «Ci hanno manganellato, due di noi sono stati colpiti alla testa».
A dirlo è un'attivista dei centri sociali coinvolta nei tafferugli in via Santa Margherita, a fianco della Scala.
La polizia non conferma la presenza di feriti anche se non esclude che durante i secondi di 'contatto' tra forze dell'ordine e manifestanti possano esserci stati dei contusi.
Il 118 da parte sua ha precisato di non aver fatto interventi, nè trasporti sanitari nè medicazioni sul posto. I manifestanti continuano a fronteggiare il cordone di polizia in via Santa Margherita scandendo slogan.

http://www.articolotre.com/2014/12/prima-alla-scala-scontri-tra-polizia-e-centri-sociali/

Nessun commento:

Posta un commento