mercoledì 10 dicembre 2014

Omicidio Musy. Il pm Furlan: “Furchì è colpevole, ci sono le prove”

musy-Redazione- Una sintesi perfetta di violenza, arroganza, intelligenza.
Con un mix di sbadatezza e di superficialità che ne hanno rivelato gli indizi che ora l’accusa ritiene schiaccianti.
Per il pm Roberto Furlan, Francesco Furchì ha ferito a morte la mattina del 21 marzo 2012 l’avvocato torinese Alberto Musy.
Il pm individua, oltre agli aspetti tecnici, camminata, mancanza di alibi, e la rete delle amicizie di Furchì uno degli aspetti fondamentali dell’indagine; ne descrive la capacità intimidatoria esercitata in particolare contro uno dei testi più importante, il manager torinese Luca Di Gioia oggetto di un grave azione estorsiva.
 «La sua testimonianza mi apparve falsa subito ma solo dopo ho capito il perché. Di Gioia era terrorizzato». 
Poi le quattro lettere, inviate ad amici calabresi e torinesi.
 Per il pm sono la chiave per capire i retroscena del delitto. Fra le righe, la strategia difensiva che si andava delineando, cioè la costruzione di una serie di deposizioni favorevoli all’imputato.
La requisitoria è ancora agli inizi. 
Le richieste del pm forse, già oggi pomeriggio, secondo le disposizioni delpresidente della Corte d’assise Pietro Capello. 

http://www.articolotre.com/2014/12/omicidio-musy-il-pm-furlan-furchi-e-colpevole-ci-sono-le-prove/

Nessun commento:

Posta un commento