venerdì 12 dicembre 2014

Napoli. Invalida al 100% si prostituiva

invalida-RedazioneSequestri di beni, per un valore di tre milioni di euro, nei confronti di 24 falsi invalidi.
 L'operazione è dei militari delNucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Napoli, sotto il coordinamento della Procura. I sequestri sono stati disposti dal Gip del Tribunale di Napoli nei confronti di 24 falsi invalidi, per truffe aggravate commesse ai danni dell'Inps ai fini dell'indebita percezione di benefici economici connessi all'invalidità civile.
Tra i falsi invalidi c'era anche chi faceva "il mestiere più vecchio del mondo", pubblicizzandosi, con delle foto, su un sito web per incontri amorosi: la donna risultava invalida al 100%, percepiva mensilmente un'indennità per gravi patologie cardiache, respiratorie e perché affetta da un'importante sindrome fobica e ossessiva, ciononostante faceva la "lucciola".
Nel corso delle indagini, i finanzieri, – coordinanti dal procuratore aggiunto di Napoli D'Avino e dai pm Novelli, Ferrigno e Frongillo – hanno fatto luce anche sul caso di un uomo che lavorava in una ferramenta malgrado percepisse una pensione di inabilità al lavoro al 100% perché affetto da gravissime patologie cardiache e respiratorie.
Nel video diffuso dalla Guardia di Finanza, viene ritratto mentre trasporta materiale pesante dal negozio al marciapiede, a dispetto delle sue gravi malattie. Uno dei falsi invalidi è risultato affetto, sempre sulla carta, da patologie cardiache, respiratorie e, soprattutto, da gravi deficienze uditive e visive: nel video viene ripreso dagli uomini delle fiamme gialle mentre guida con destrezza uno scooter, in uno dei stretti vicoli della città.

http://www.articolotre.com/2014/12/napoli-invalida-al-100-si-prostituiva/

Nessun commento:

Posta un commento