sabato 6 dicembre 2014

Mafia Capitale. Il boss De Carlo e i rapporti con De Rossi, Mammuccari e Gigi D’Alessio

de carlo-Redazione- Nullatenente, nessun precedente, praticamente un invisibile per la giustizia. Giovanni De Carlo, detto “Giovannone”, o “il miliardario”, classe 1975, non sembra neanche avere le phisyque del criminale.
Eppure dietro una faccia tonda e gioviale ci sarebbe il nuovo boss di Roma, l'erede del Cecato. A dirlo è Ernesto Diotallevi, già tra i capi della Banda della Magliana, rispondendo a una domanda del figlio Leonardo. «Chi è ora il super boss dei boss – chiede il giovane – quello che conta più di tutti?». E il padre: «Teoricamente sò io… materialmente conta Giovanni». 
C'è anche il calciatori Daniele De Rossi tra le conoscenze di Giovanni De Carlo, considerato come uno dei soggetti più influenti della cupola romana guidata daMassimo Carminati.
In una informativa del Ros, risalente a 30 settembre del 2013, sono infatti registrati diversi contatti telefonici tra l'indagato e il calciatore. In particolare, nelle carte, emerge un episodio in cui i De Rossi -in compagnia del compagno Mehdi Benatia- preoccupato per una discussione avuta in discoteca con un ragazzo, si rivolge a De Carlo che conferma al calciatore della Roma «di poter contare sempre sul suo aiuto». La situazione, in quella circostanza, sarebbe poi comunque stata risolta dall'intervento delle forze dell'ordine.
«Sostanze dopanti per la palestra in particolare GH, ormone per la crescita», è la richiesta fatta al telefono dal presentatore tv Teo Mammuccari a Giovanni De Carlo. La telefonata intercettata dal Ros è in una informativa. «Sono chiacchierone, ma non spiattello i cavoli tuoi in giro…non dico che vuoi diventare Hulk», la risposta a Mammuccari.
l Ros riferisce che «il 4 giugno del 2013, il giorno dopo la visita da parte di alcuni ladri nell'abitazione del cantante Gigi D'Alessio all'Olgiata», derubato di una collezione di Rolex del valore di circa 4 milioni di euro, De Carlo raggiunse l'abitazione dell'artista napoletano «e si trattenne per oltre trenta minuti».
Nell'informativa si rileva che De Carlo «era in frequente contatto con personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport».

http://www.articolotre.com/2014/12/mafia-capitale-il-boss-de-carlo-e-i-rapporti-con-de-rossi-mammuccari-e-gigi-dalessio/

Nessun commento:

Posta un commento