venerdì 19 dicembre 2014

Loris: l’ultimo saluto

loris-Redazione-  I funerali di Loris, il bambino di otto anni ucciso il 29 novembre, a Santa Croce Camerina (Ragusa) nella chiesa di San Giovanni Battista.  
La messa è stata celebrata dal vescovo di Ragusa Paolo Urso. 
La bara è stata portata da quattro persone, tra le quali il padre del bimbo, è stata fatta entrare in chiesa da un ingresso laterale. Sul sagrato una corona a forma di cuore con fiori e la scritta 'Loris', accompagnata da un nastro bianco con la scritta 'la mamma Veronica''. Duemila persone hanno preso parte alle esequie. In chiesa anche Orazio Fidone, l'uomo che trovò il corpo del bambino icino al vecchio mulino di Santa Croce.
"Un bambino non può morire perché un altro essere umano si è arrogato il diritto inesistente di togliergli la vita. Come si può uccidere un bambino? Solo un folle, un pericoloso folle, può compiere un tale gesto. Un folle che deve essere fermato", ha detto il vescovo di Ragusa, Paolo Urso, nell'omelia.

http://www.articolotre.com/2014/12/loris-lultimo-saluto/

Nessun commento:

Posta un commento