martedì 2 dicembre 2014

L’Onu sospende gli aiuti umanitari a 1,7 milioni di siriani. Sono finiti i fondi

I donatori hanno disatteso le promesse e ora, alle porte dell'inverno, i rifugiati siriani rischiano di soffrire la fame.
L'Onu sospende gli aiuti umanitari a 1,7 milioni di siriani. Sono finiti i fondi-Redazione- Il Programma alimentare mondiale (PAM), agenzia della Nazioni Unite che si occupa di assistenza in 78 paesi, ha annunciato che dovrà sospendere gli aiuti umanitari a 1,7 milioni di profughi siriani a causa di mancanza di fondi.
Attraverso un comunicato, l'organizzazione spiega che non è più in grado di fornire i buoni che consentono ai rifugiati in Giordania, Libano, Turchia, Iraq ed Egitto di acquistare cibo nei negozi locali, perché l'impegno preso da molti donatori di aiutare il programma è stato disatteso.
Il PAM ha bisogno di 64 milioni di dollari per continuare a sostenere gli esuli siriani durante il mese di dicembre. Inoltre, fa presente che se non si troverà una soluzione, arrivati alle porte dell'inverno, molte famiglie soffriranno certamente la fame, senza contare il rischio di maggiori tensioni e crescente instabilità.
Dall'inizio dell'operazione, il PAM ha emesso circa 800 milioni di dollari nelle economie dei Paesi che ospitano i rifugiati e che confinano con la Siria. Dall'inizio della guerra civile nel 2011, l'agenzia è riuscita, nonostante i combattimenti e i problemi di accesso, a rispondere ai bisogni alimentari di milioni di sfollati in Siria e fino a 1,8 milioni di rifugiati nei paesi di destinazione.

http://www.articolotre.com/2014/12/lonu-sospende-gli-aiuti-umanitari-a-17-milioni-di-siriani-sono-finiti-i-fondi/

Nessun commento:

Posta un commento