lunedì 15 dicembre 2014

Giorgia Meloni confonde il manifesto Expo con l’invasione islamica

meloni-Redazione- Si sa che di questi tempi l’islamofobia, specie in Italia, e specie in politica, fa guadagnare punti.
Prima che cadesse in disgrazia, eraGianni Alemmanno a farsi carico dell’arduo compito di salvaguardare la cristianità di Roma e del Paese tutto dalla minaccia islamica.
Adesso, dopo i fatti di Mafia Capitale, a indossare le vesti di paladino della cristianità contro l’attacco degli infedeli sembra volere essere Giorgia Meloni che denuncia il pericolo diislamizzazione.
 Sulla propria pagina Facebook ha pubblicato una foto in cui appare uno scorcio della centralissima via del Corso di Roma. In alto, in primo piano, campeggia una luminaria che ritrae una bandiera verde con un’iscrizione in arabo.
L’ex ministro si indigna, e scrive testualmente nella didascalia:
“Roma: magica atmosfera natalizia a via del Corso”.
Per Giorgia Meloni quella bandiera piazzata lì, al posto dei consueti abeti e stelle comete, rappresenta una sorta di sacrilegio, l’ennesimo affronto alla cultura italica e cristiana.
Di sicuro in questo modo la interpretano i follower della Meloni su Facebook. Il post, in meno di 24 ore, viene condiviso da 700 persone, e ottiene oltre 5mila “mi piace”.
I commenti, poi, sono inequivocabili.
“Ricordatevi la Fallaci cosa disse, soccomberemo….. Aveva visto lungo!”
“Ringraziamo Alfano….siamo diventati una fogna a cielo aperto….Va bene un numero chiuso come in Svizzera ma non mezza Africa da noi….”
Peccato che, come fanno anche notare altri utenti nei commenti alla foto, quella stigmatizzata dalla Meloni non sia l’insegna di una nuova moschea illegale o di qualche centro culturale islamico.
Peraltro il vessillo non è lì da solo, ma fa parte di altri 144 esposti dal comune di Roma per l’appuntamento di Expo 2015 a Milano.
 “Abbiamo deciso di avere come illuminazione le 144 bandiere delle nazioni che hanno aderito al progetto Expo, nella visione di una Roma sempre più internazionale”, aveva annunciato il sindaco Ignazio Marino qualche ora prima, al momento dell’inaugurazione.

http://www.articolotre.com/2014/12/giorgia-meloni-confonde-il-manifesto-expo-con-linvasione-islamica/

Nessun commento:

Posta un commento