venerdì 5 dicembre 2014

Giocatore linciato e ucciso da ultras dopo la partita



(Sportal.it)
Choc in Argentina. Un giocatore è morto nella notte di mercoledì al termine di quattro giorni di agonia dopo essere stato linciato e colpito alla testa con un mattone da un gruppo di ultras lo scorso fine settimana al termine della sfida tra il Tiro Federal e il Chacarita, partita valida per il torneo regionale di Aimogasta nella provincia di La Rioja.
 
Franco Nieto, capitano del Tiro Federal, è stato aggredito dagli ultras del Chacarita al termine del match sospeso dall'arbitro prima del 90' , un'autentica battaglia che aveva portato a sei espulsi, tra cui lo stesso Nieto. Il 33enne è stato atteso dai sostenitori avversari all'esterno dello stadio: qui è iniziato il barbaro linciaggio.
 
Nieto è spirato nell'ospedale di Vera Barro, la capitale di La Rioja, dove è stato ricoverato in condizioni disperate e operato due volte alla testa. L'Organizzazione non governativa 'Save the Football' ha indicato che Nieto è la vittima numero 298 nella storia del calcio argentino.
 
Sconcertanti le dichiarazioni del delegato della Policia Federal, Fabio Bordon: "Tra i colpevoli potrebbero esserci anche un giocatore e un membro dello staff tecnico del Chacarita".
 
Domenica un tifoso è stato ucciso a Madrid prima della partita tra Atletico e Deportivo.


(A cura della redazione di Sportal.it)

http://www.sportstadio.it/articoli/calcio/campionati-esteri/giocatore-ucciso-da-ultras-dopo-la-gara/1046592/

Nessun commento:

Posta un commento