sabato 6 dicembre 2014

Denise Pipitone. L’intercettazione della sorella: “L’ha uccisa mamma”

Denise Pipitone. L'intercettazione: "Dove la devo portare?"-Redazione-"Quanno eramu 'ncasa, a mamma l'ha uccisa a Denise". Con queste parole, l'11 ottobre del 2004 Jessica Polizzi, sorellastra di Denise Pipitone, si rivolgeva alla sorella minore Alice.
Una frase inquietante, pronunciata nell'ambito di una conversazione intercettata dagli inquirenti poco più che un mese dopo la scomparsa della piccola, di 4 anni, sparita nel nulla da Mazara del Vallo, in provicina di Trapani. 
Quel giorno, Jessica era a casa della madre, Anna Corona, e stava parlando con la sorella Alice, che stava per recarsi in Procura per essere ascoltata. A fronte della rivelazione, quest'ultima chiede conferma: "A mamma l'ha uccisa a Denise?" e Jessica: "Tu di sti cosi unn'ha parlari", "tu di queste cose non ne devi parlare".
A rivelare il dialogo è stato il perito Massimo Mendolia, a cui è stato affidato il compito di trascrivere una parte delle intercettazioni compiute subito dopo la scomparsa di Denise. E che sarebbe riuscito a decifrare quello che non è niente più che un bisbiglio: per questo, fino a oggi, la frae non era mai stata presa in considerazione.
La difficoltà di capire chiaramente ciò che viene detto è anche l'arma della difesa, che ora sostiene come la frase decisiva di Jessica non si sentirebbe, mentre l'invito a non parlare si riferirebbe ad altro.

http://www.articolotre.com/2014/12/denise-pipitone-lintercettazione-della-sorella-lha-uccisa-mamma/

Nessun commento:

Posta un commento