mercoledì 10 dicembre 2014

Daniele Stival: “Se è stata mia moglie ad uccidere Loris, allora può morire”

loris andrea-Redazione- "Sono innocente, non l'ho ucciso io, era il mio piccolo".
Tiene duro Veronica Panarello, in stato di fermo con l'accusa di aver ucciso suo figlio Loris
, il bimbo di 8 anni trovato senza vita sabato 29 novembre a Santa Croce Camerina, nel Ragusano.
La donna, 25 anni, non cambia versione nonostante gli inquirenti, che l'hanno interrogata lunedì 8 dicembre per sei ore in un confronto drammatico, le abbiano chiesto conto delle numerose contraddizioni e buchi nelle sue ricostruzioni.
Il marito Daniele Stival, che da giorni difende la donna definendola sempre una "mamma speciale", è sconvolto: "Se è stata lei, il mio mondo è distrutto, mi crolla addosso". Per il momento la donna resta l'unica sospettata: smentite le voci che volevano una seconda persona coinvolta nell'omicidio. Anche per questo, Stival sembra aver perso di colpo ogni volontà di resistere ai dubbi e ai sospetti sulla moglie: "Non la voglio più vedere, mi basta che mi dica perché l'ha fatto, se è stata lei, e poi per me può anche morire"

http://www.articolotre.com/2014/12/daniele-stival-se-e-stata-mia-moglie-ad-uccidere-loris-allora-puo-morire/

Nessun commento:

Posta un commento