lunedì 22 dicembre 2014

Cosentino. Sequestrato l’intero impero dei distributori di carburante

nicola cosentino-Redazione-I carabinieri hanno sequestrato quest'oggi il "tesoro" dei Cosentino, su richiesta del pool antimafia della Procura di Napoli.
Il procuratore Giovanni Colangeloha infatti dato disposizione di sequestrare ben 142 distributori di carburante e ad altri beni dell'importo complessivo stimato in 120 milioni di euro ritenuti, tutti riconducibili alla famiglia di Casal di Principe attiva nel commercio dei prodotti derivati dal petrolio.
Nicola Cosentino si trova in carcere dall'aprile scorso: su di lui, tre  ordinanze di custodia e da due processi già a dibattimento proprio per i suoi presunti rapporti con le cosche.  Inoltre, anche suo fratello Giovanni si trova attualmente in prigione nell'ambito dell'indagine relativa a presunte pressioni esercitate nei confronti di un imprenditore che aveva aperto un distributore di benzina a poca distanza da un impianto della famiglia Cosentino.

http://www.articolotre.com/2014/12/cosentino-sequestrato-lintero-impero-dei-distributori-di-carburante/

Nessun commento:

Posta un commento