lunedì 1 dicembre 2014

BARI CHOC: UOMO FA IRRUZIONE AL PRONTO SOCCORSO
E AGGREDISCE MEDICI E INFERMIERI CON UN MARTELLO


Il martello usato dall'uomo (carabinieri)

BARI - Un uomo di 48 anni è stato arrestato dai carabinieri per aver rotto la vetrata del pronto soccorso con un martello e aggredito medici ed infermieri, reclamando un furto subito proprio in quel reparto la notte prima. È accaduto adAcquaviva delle Fonti, in provincia di Bari. L'uomo, di Santeramo in Colle, è già noto alle forze dell'ordine ed è accusato di resistenza e violenza ad incaricato di pubblico servizio, interruzione di pubblico servizio e danneggiamento aggravato. Recatosi al Pronto Soccorso dell'ospedale ecclesiastico Miulli con la sua utilitaria, peraltro privo di patente, ha reclamato la restituzione di alcuni effetti personali che a suo dire gli sarebbero stati rubati la notte precedente proprio dall'interno di quel reparto, mentre gli venivano praticate le cure a seguito di un incidente stradale. Di fronte alla risposta del personale sanitario che lo invitava ad adire eventualmente le vie legali, ha danneggiato la vetrata della postazione di accettazione colpendola con il martello e quindi è passato alle vie di fatto, aggredendo due medici e due infermieri che erano intervenuti per dissuaderlo e cercare di riportarlo alla calma. I carabinieri allertati dagli aggrediti, che tra l'altro hanno riportato lesioni giudicate guaribili tra i due e i cinque giorni, lo hanno bloccato e disarmato e, dopo averlo arrestato, su disposizione della Procura di Bari, lo hanno condotto nell'abitazione di residenza agli arresti domiciliari, in attesa del rito per direttissima. Condannato a otto mesi di reclusione, pena sospesa, il Giudice del Tribunale di Bari ne ha quindi disposto la remissione in libertà.


http://www.leggo.it/NEWS/ITALIA/rompe_vetrata_pronto_soccorso_e_aggredisce_sanitari_arrestato_a_bari/notizie/1042675.shtml

Nessun commento:

Posta un commento