giovedì 11 dicembre 2014

Anp, "La colpa è tutta di Israele"

Per la morte del ministro durante una manifestazione. Ma Israele parla di decesso provocato da infarto. Egitto condanna e chiede di fermare le violenze

Ministro palestinese muore dopo scontri a Ramallah © EPA


L'Ue chiede un'inchiesta © EPA

Il ministro durante gli incidenti © EPA

L'esercito israeliano ha detto che sta indahgando sulle circostanze della morte del ministro © EPA

© ANSA

"Riteniamo Israele completamente responsabile per la morte di Ziad Abu Ein che stava solo piantando alberi di ulivo insieme ad attivisti internazionali e palestinesi". Cosi' Saeb Erekat, il capo negoziatore palestinese, ha confermato all'ANSA la posizione ufficiale palestinese sulla morte del ministro deceduto dopo incidenti con l'esercito israeliano durante una manifestazione vicino a Ramallah.
Il ministro della Sanità israeliano parla di morte provocata da uninfarto.
Dal canto suo l'Egitto, grande mediatore fra Israeliani e palestinesi,condanna "l'uccisione" del ministro palestinese e chiede a Israele "di esercitare la massima moderazione e fermare l'uso eccessivo della violenza che porta solo ad altro spargimento di sangue tra le due parti". Lo riferisce un comunicato del ministero degli Esteri egiziano, ripreso da Al Ahram online. Secondo la ricostruzione del giornale, "un soldato israeliano ha colpito Abu Ein al petto con il suo elmetto e ha sparato lacrimogeni contro di lui e altri attivisti". Il Cairo, prosegue il sito inglese del quotidiano egiziano, "chiede un'indagine immediata e che l'assassino sia portato davanti alla giustizia".
La morte di Abu Ein ieri aveva rialzato la tensione tra Israele e Autorità nazionale palestinese (Anp).  In serata erano stati segnalati incidenti con l'esercito a Qalandya e nel campo profughi di Jalazoun, con un ragazzo di 14 anni, secondo fonti palestinesi, ferito in modo serio.  Il leader di Ramallah Abu Mazen ha subito condannato la morte di Abu Ein parlando di "barbarie" che "non può essere accettata né tollerata". "Avvieremo i necessari passi dopo aver appreso i risultati delle indagini sulle circostanze della morte. Tutte le opzioni sono aperte", ha avvertito. In serata Abu Mazen ha convocato una riunione d'emergenza dei responsabili palestinesi nella quale - ha fatto sapere l'esponente di Fatah Jibril Rajoub - il leader potrebbe arrivare ad annunciare la "fine della collaborazione" di sicurezza con Israele. Una mossa che rischierebbe di compromettere in maniera seria lo scenario già disastrato delle attuali relazioni tra le parti. In serata infatti Benyamin Netanyahu ha inviato un messaggio all'Anp assicurando che Israele indagherà "sull'incidente" e si è appellato a "mantenere calma la situazione e ad agire responsabilmente".

Simone Marceddu ·  Top Commentator
Non serve questo ultimo episodio per affermare i molteplici crimini contro l'umanita' a carico di Israele, paese che dovrebbe essere bandito dalla comunita' internazionale.Il sionismo, nato ben prima del nazismo non e' altro che nazismo.
  • Antimo Marandola ·  Top Commentator · Tel Aviv
    Simone Marceddu
    ovviamente vorrai spiegarmi se ti riferisci al sionismo religioso, a quello di destra, a quello di sinistra, a quello sabra o a quello della dispora ecc
    poii magari mi spieghi quali sarebbero i crimini contro l'umanità
  • Simone Marceddu ·  Top Commentator
    Antimo Marandola e' notoriO che gli israeliani torturano anche i bambini..denucia dell'onu, l'olocausto dei palestinesi e' falso? Israele e' un paese nazista, non ci sono cazzi. ho scritto quel post proprio per farti abboccare visto che un commento su 2 qui e' tuo, l'amico DI UN PAESE DI MERDA.
  • Andres Felipe Giuli ·  · Lavora presso LAVORO PRESSO ME STESSO
    ricordagli al sionista degli ultimi 1500 morti palestinesi...o del muro...o del fosforo....

Nessun commento:

Posta un commento