domenica 7 dicembre 2014

Alpignano. Dalla terra alla tavola

alpignano-Luca V. Calcagno – «È importante per queste persone fare qualcosa, lavorare, perché è così che si sentono integratie autonomi» così Nicola Paiuzza, presidente dell'associazione Au.Di.To. (Autogestione Diversamente Dotati), un punto di riferimento da vent'anni per ragazzi disabili, sabato 6 dicembre a “Libri in luce” ad Alpignano, insieme al sindaco Gianni Da Ronco e alla giornalista Chiara Priante.
Paiuzza ha presentato il libro, frutto del progetto “Coltiva-mente: Dalla terra alla tavola”, realizzato dai ragazzi dell'associazione. L'attività ha un lato teorico, fatto di nozioni a trecentossessanta gradi sull'agricoltura, e pratico, fatto di coltivazione e gestione di aree verdi, formativo, inoltre, per un inserimento lavorativo.
Anche il sindaco Da Ronco ha voluto raccontare la propria esperienza con la natura, rivelando di essere amante della terra e delle passeggiate nei boschi.
Paiuzza ha poi invitato a parlare un collaboratore, da cui è partita l'idea per “Coltiva-mente”, Enzo Morabito che ha parlato del libro come «il gioiello dei nostri gioelli», riferendosi alle persone coinvolte nell'associazione.
Al termine della presentazione, alcuni ragazzi che hanno partecipato al progetto si sono presentati, leggendo un estratto dal testo. Paiuzza ha poi ricevuto in dono dal sindaco un sonetto di Dante stampato su pergamena dalla Stamperia Tallone.


http://www.articolotre.com/2014/12/alpignano-dalla-terra-alla-tavola/

Nessun commento:

Posta un commento