sabato 6 dicembre 2014

Ad Alpignano via a ‘Libri in luce’

Ad Alpignano via a ‘Libri in luce’-Luca V.Calcagno- – Organizzata dal Comune e da Lettera Ventitrè, “Libri in luce” è una manifestazione che permetterà di tuffarsi in un mondo di oltre 5000 volumi, ad Alpignano dal 5 all'8 dicembre, nella luminosa sede dell'Ecomuseo Cruto (via Matteotti, 2).
All'inaugurazione era presente un buon numero di partecipanti, accolto da una presentazione d'esordio, tenuta dal sindaco, Gianni Da Ronco, Chiara Prianti, organizzatrice insieme a Salvo Anzaldi dell'evento, e Luca Rinarelli con Patrizia Durante, Massimo Tallone e Maurizio Blini per il collettivo di scrittori Torinoir.
Libri in luce deve il suo nome, scelto non a caso, anche all'ecomuseo, essendo l'ex fabbrica Cruto, poi Philips, la «fucina dell'industria italiana delle lampadine», come spiegato dal sindaco Da Ronco. Alessandro Crutò ha inventato un modello di lampadina più perfomante di quello di Thomas Edison, vendendo poi il brevetto nel mondo e impiantando una fabbrica internazionale ad Alpignano.

Diversi i filoni che la manifestazione intende seguire: come il giallo con Torinoir, o il tema delle donne e tutto ciò che ruota intorno a esse, con l'autrice Elena Cerutti.
Durante l'inaugurazione si è voluto raccontare di quando la banda criminale Cavallero colpì ad Alpignano. Luigi Da Ronco, padre del sindaco, è stato chiamato a parlare al pubblico come testimone d'eccezione, per raccontare gli accadimenti visti quel giorno.
Al termine della presentazione, dopo che ai relatori è stato donato un sonetto di Dante elegantemente confezionato, il Comune ha offerto a tutti i presenti un dolce tipico di Alpignano, la “lampadina”, per sottolineare ancora il forte rapporto con Cruto, e del vino bianco dell'azienda De Stefanis, che ricorda il giallo degli omonimi libri.

Ad Alpignano via a ‘Libri in luce’

http://www.articolotre.com/2014/12/ad-alpignano-via-a-libri-in-luce/

Nessun commento:

Posta un commento