lunedì 15 dicembre 2014

17 Aprile 1897. Aurora, Texas...

Il 17 Aprile 1897 si verificava in Texas uno dei primi incidenti ufo della storia moderna. Precisamente 117 anni fa, in una località dell'entroterra texano si verificava uno dei casi di ufo crash più controversi della storia moderna .


Il caso è conosciuto come l'incidente di Aurora - dall'omonima cittadina - e precedette di ben 50 anni il ben più famoso incidente di Roswell .

Il 19 Aprile 1897, nell'edizione del giornale locale Dallas Morning News, veniva riportata un' insolita notizia che allora destò molto scalpore tra l'intera comunità texana.

Intorno alle ore 6 AM ( 6:00 ) di due giorni prima, quindi del 17 Aprile 1897, lo schianto di una navicella aveva provocato l'abbattimento di un mulino a vento di proprietà di un certo Proctor J.S.

Insieme ai resti dell'oggetto volante non identificato, ritenuto "non di questo mondo" dagli abitanti di Aurora, venne rinvenuto il corpo esanime di un piccola creatura dalle sembianze umanoidi. Al corpo della creatura, ribattezzata "pilota marziano" fu dedicata una sepoltura cristiana presso il cimitero pubblico di Aurora.

Circa nello stesso periodo dell'incidente di Aurora, il popolo statunitense fu sconvolto da numerosi avvistamenti di strani oggetti volanti dalla forma tubolare che furono segnalati in tutto il territorio degli States.

(Ricordiamo che l'aviazione terrestre fiorì solo dal 1903, quando per la prima volta i fratelli Wright fecero decollare il loro Flyer).


Cosa ne è stato dei resti dell'ufo e del suo piccolo pilota ? 

Secondo i racconti dell'epoca, i resti metallici dell'ufo - su cui erano riportate delle incisioni quasi analoghe ai glifi egizi - furono gettati in un pozzo nella proprietà di Proctor J.S. . In seguito, i rottami furono rinvenuti da Oates Brawley , un proprietario terriero che acquistò nel 1945 la proprietà di Proctor J.S. e che tentò di liberare il pozzo dai frammenti metallici al fine di servirsene per scopi agricoli .

Successivamente Oates Brawley si ammalò di una grave forma di osteoartrite che gli causò delle deformazioni fisiche più o meno gravi ; supponendo che la malattia fosse causata dall'acqua contaminata, il pozzo venne definitivamente chiuso nel 1957 con una lastra di pietra .

Deformazioni causate dall'assunzione dell'acqua contaminata

Lastra che identifica il pozzo ove furono raccolti i resti metallici della navicella 

Aldilà dei racconti e delle leggende circa questo misterioso avvenimento, del corpo del piccolo pilota si sa ben poco .

Nel cimitero pubblico di Aurora, una targa recita che : "Il pilota marziano, deceduto all'impatto nell'incidente di Aurora del 1897, fu sepolto regolarmente nel cimitero del paese"   


Un indagine compromettente - nel 1973, un team di ricercatori portò avanti una serie di investigazioni finalizzate a ricostruire in modo veritiero la successione cronologica degli eventi che precedettero e seguirono l' ufo crash di Aurora . Una volta riscontrato un alto tasso di radiazioni sia in prossimità della tomba, sia in prossimità del pozzo, gli investigatori pressarono le autorità locali affinchè acconsentissero alla loro richiesta di scavare nei pressi della lapide e riesumare il cadavere del piccolo pilota . 

Una volta ottenuto il permesso però, venne negato l'ingresso al cimitero e quando fu riaperto al pubblico - dopo qualche settimana - la lastra che recitava le iscrizioni era stata inspiegabilmente spostata mentre l'ipotetica lapide scomparve del tutto insieme alla speranza di riesumare il cadavere e scoprire la verità celata dietro la tormentata vicenda .

Un caso controverso - Qual'è la verità dietro l' incidente di Aurora ? Una trovata per pubblicizzare il paese di Aurora, vittima di una grande carestia e di un profondo disagio economico, o qualcosa di ben più grande, riconducibile ad un'attività extraterrestre ?


Negli ultimi 10 anni il caso è stato riaperto e delle analisi molto recenti hanno rilevato su un albero in prossimità del sito dell'ufo crash un materiale che non può esistere sulla terra, formato da una lega di alluminio ed un metallo sconosciuto !

Nonostante siano tantissimi gli elementi che avvalorano l'ipotesi di ufo crash , l'incidente di Aurora rimane ancora avvolto nel mistero .

Insabbiamento delle prove - E' possibile che la chiusura del cimitero nel 1973 e la relativa scomparsa della lapide facciano parte di un operazione governativa di cover up ? Perchè, ancora oggi, viene negato ai ricercatori di scavare e svolgere analisi indipendenti ove sono stati identificati i resti della tomba originaria ?


E' possibile infine che il corpo possa esser stato trasferito dalle autorità locali al fine di nascondere scomode verità ?



http://www.progettoatlanticus.net/2014/05/17-aprile-1897-aurora-texas.html

Nessun commento:

Posta un commento