venerdì 21 novembre 2014

Vigevano. Multa di 168 euro al barista: la ciotola per cani non è in regola

ciotola-Redazione- La vicenda ha dell'incredibile e sta scatenando la polemica a Vigevano: una zelante vigilessa, in servizio in Corso Vittorio Emanuele, a inizio mese, si è trovata di fronte al Bar Grecale e ha deciso di dimostrare tutto il proprio rigore contro i titolari, colpevoli di aver violato le norme e occupato il suolo pubblico.
Attenzione, però: non hanno realizzato un dehor dove non possibile; semplicemente, hanno posto, da otto mesi a questa parte, a fianco all'ingresso, una ciotola d'acqua per cani: un gesto di cortesia verso i clienti che avessero con sé un amico a quattro zampe.
Eppure, quella "struttura a base circolare, di 30 centimetri di diametro e 30 di altezza, con annessa bacinella contenente acqua", come recita il verbale della solerte vigilessa, è stata giudicata fuori regola e, così, è scattata la multa: 168 euro che ha pagato niente meno che il sindaco, Andrea Sala, che ha fatto colletta tra i suoi amministratori. Prima di recarsi al bar per presentare le sue scuse: perché sarà anche vero che la vigilessa ha fatto solo il suo dovere, ma "ritengoche la polizia locale abbia ben altre priorità, quali garantire la sicurezza e il decoro della città".
"Mi sarei augurato un po’ più di buon senso", ha aggiunto, decidendo così di aprire un'indagine interna.

http://www.articolotre.com/2014/11/vigevano-multa-di-168-euro-al-barista-la-ciotola-per-cani-non-e-in-regola/

Nessun commento:

Posta un commento