giovedì 13 novembre 2014

Torino. I Vigili multano le auto in doppia fila, esplode la rivolta di passanti e negozianti

Tensione a Borgo Vittoria per i parcheggi in seconda fila, arrestati due panettieri.
Torino. I Vigili multano le auto in doppia fila, esplode la rivolta di passanti e negozianti-Redazione- Secondo la versione ufficiale riportata sulle colonne deLa Stampa ieri, mercoledì 11 novembre, poco prima di mezzogiorno due fratelli panettieri hanno aggredito alcuni vigili che stavano multando le auto in doppia fila, nel quartiere torinese di Borgo Vittoria. Una vigilessa è stata ferita, subito soccorsa, se la caverà con 4 giorni di prognosi.
Non soddisfatti, i due, avrebbero anche aizzato la folla contro gli agenti.
Alessandro Spoto, 30 anni, e Dino, 41 anni, sono stati fermati, portati al comando e denunciati: uno per resistenza a pubblico ufficiale, minacce e rifiuto di fornire le proprie generalità; l’altro anche per lesioni, e ora è agli arresti domiciliari. 
Secondo la versione del quartiere, non è proprio andata così: a cominciare non sarebbero stati i due fratelli ma i vigili.
Alessandro Spoto, titolare, insieme alla moglie, di una panetteria in via Chiesa della Salute, quando ha visto gli agenti fare le multe alle auto, sarebbe uscito dal negozio e avrebbe chiesto polemicamente ai vigili se era il caso di multare negozianti e clienti in questo periodo così difficile. La risposta degli agenti: tre ceffoni a lui e al fratello.
Il fermo dei due fratelli ha scatenato la rabbia dei passanti, un centinaio. Urla, insulti, applausi. "Bravi!", "Vergogna!", "Quando c’è da prendere i ladri non vi vediamo mai". 
Il caso ha già provocato reazioni politiche come quella di Maurizio Marrone di Fratelli d'Italia che non esita a commentare "Zingari e abusivi impuniti mentre commercianti e cittadini normali vengono torchiati e arrestati come in Corea del Nord". 
Replica il Comune in una nota: "Un'auto della polizia municipale è stata danneggiata e quattro agenti colpiti sono stati accompagnati in ospedale con lievi lesioni. Il primo fermato è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, minacce e rifiuto di fornire le proprie generalità, il secondo anche per le lesioni causate agli agenti.Per quest'ultimo, inoltre, il magistrato di turno ha disposto gli arresti domiciliari".

http://www.articolotre.com/2014/11/torino-i-vigili-multano-le-auto-in-doppia-fila-esplode-la-rivolta-di-passanti-e-negozianti/

Nessun commento:

Posta un commento