lunedì 17 novembre 2014

SMASCHERATO DA STRISCIA LA NOTIZIA: SI SUICIDA DOPO UN ANNO GETTANDOSI DALLA FINESTRA DI CASA

luca abete

Tutto è cominciato il 24 gennaio 2012, quasi un anno fa, quando “Striscia la Notizia” ha mandato in onda un servizio realizzato dall’inviato Luca Abete dal nome “Cattiva prassi al Catasto di Napoli”. Stando a quanto ripreso dalle telecamere, sembrerebbe che alcuni impiegati del Catasto napoletano di Via De Gasperi, accettassero mazzette (20 euro) per consegnare pratiche a persone che non potrebbero riceverle in quanto sprovviste di delega. La prova è stata ottenuta attraverso una complice che si è recata presso l’ufficio sprovvista di delega e, dopo un primo rifiuto ha allungato una banconota da 20euro, ottenendo quanto precedentemente negato. L’impiegato era Lucio Montaina. Quest’ultimo, alle 5 di ieri mattina ha deciso di togliersi la vita gettandosi dalla finestra di casa (al settimo piano) di Via Filippo Maria Briganti.  L’uomo ha lasciato la moglie e due figli. I colleghi del catasto hanno detto “Questa volta Striscia la Notizia si è macchiata di un’azione di sciacallaggio, Lucio era un impiegato perbene, non era certo uno che chiedeva tangenti, come si vede dal filmato quei 20 euro glieli hanno offerti [...]È giusto perseguire chi ruba e chi commette illeciti, ma non si può braccare un uomo come se fosse un delinquente. Lucio era una persona perbene, non accettiamo questa condanna televisiva senz’appello”.  Lucio era statto licenziato senza neanche un avviso di garanzia, come racconta al Corriere della Sera il sindacalista Salvatore Iossa: “L’amministrazione dell’Agenzia del Territorio l’aveva denunciato e poi licenziato in tronco. Lucio (in realtà era un funzionario di VI livello) aveva presentato ricorso e il giudice del lavoro l’aveva accolto. Reintegrato per qualche mese era stato trasferito ad altro incarico, poi però l’ente aveva presentato appello contro il reintegro e aveva vinto, Montaina era tornato a casa senza un lavoro. Ora stava cercando di arrivare a un’intesa con l’ufficio accettando un periodo di sospensione invece del licenziamento. Domani  avrebbe dovuto partecipare a un’udienza invece celebreremo il suo funerale”.

http://www.notizieshock.net/smascherato-da-striscia-la-notizia-si-suicida-dopo-un-anno-gettandosi-dalla-finestra-di-casa/

Nessun commento:

Posta un commento