lunedì 24 novembre 2014

SCIOCCHEZZAIO PALLONARO - STATE ALLEGRI CON TACCONI: “SALVE MISTER, MI DEVO SCUSARE CON LEI PER AVERLE DATO DEL PIRLA MA DEVO DIRLE CHE LEI COME PIRLA È DAVVERO UN GRAN BEL PIRLA” - PARDO IN MODALITÀ 50 SFUMATURE: “BASTA ANCORA”

Emanuele Dotto: “Gabbiadini, il cui sinistro è letale come il morso di un cobra, o di una vipera, o viperetta” - Galliani e il segreto di Inzaghi: “Pensa calcio 24 ore su 24” (Pippo da sempre pensa spesso e volentieri ad altro) - Il siparietto Mauro-Zeman scatena entusiasmi sui social da paese intrinsecamente zemaniano...

Antonio Dipollina per “la Repubblica

allegriALLEGRI
- Galliani svela nel prederby a Sky il segreto di Inzaghi sostenendo che «pensa al calcio 24 ore su 24». Ci sono robuste testimonianze secondo cui Inzaghi da sempre pensa spesso e volentieri ad altro, ma il concetto nell’occasione serviva anche a caricare l’ambiente.

-  In contrapposizione, tutti i tifosi dell’Inter hanno avuto la precisa sensazione di ciò a cui ha pensato Maurito Icardi praticamente per l’intera partita. 

- Su San Siro, nella serata di estremo entusiasmo collettivo per una partita poi di quello spessore, è comparso ieri anche il drone. Niente serbi o albanesi, ma solo una joint venture di Sky con apposita società: sul drone c’è una telecamera che va per i cieli e innova vieppiù le tecniche di ripresa calcistica, facendo anche pernacchie alla obsoleta SkyCam.

- Come ai vecchi tempi, bel siparietto su Sky tra Massimo Mauro e Zeman, con il primo impegnato a chiedere conto delle amnesie difensive e Zeman a rilasciare sentenza: «Se segni un gol in più degli altri che ti importa di quanti ne prendi?». Roba antica e basica ma che ha scatenato entusiasmi sui social da un paese intrinsecamente zemaniano.
STEFANO TACCONISTEFANO TACCONI

- A proposito di tempi, il terrorizzante spezzatino del calcio, con gli alti lai di quelli che rimpiangono anche Carosio, presentava ieri cinque partite in contemporanea di domenica pomeriggio. Alla prossima, idem. In Spagna il turno di campionato è iniziato nel primo pomeriggio di sabato e hanno giocato una partita dopo l’altra, nessuna in contemporanea, fino a ieri sera tardi, con una trascurabile sosta nella notte tra sabato e domenica.

PIERLUIGI PARDOPIERLUIGI PARDO
- Non è sfuggita ai più attenti la manovra shocking di Francesca Sanipoli, inviata Rai ad Atalanta-Roma: si è presentata a Bergamo con un giaccone che riproduceva gli effetti di un’esplosione nucleare.

- «Basta ancora!» (Pierluigi Pardo stile 50 sfumature nella telecronaca di Lazio-Juve descrive l’azione insistita del laziale Dusan Basta). «Gabbiadini, il cui sinistro è letale come il morso di un cobra, o di una vipera, o viperetta» (Emanuele Dotto, RadioUno).

GabbiadiniGABBIADINI
«Senza lavoro e senza fatica non si diventa campioni» (Antonio Conte a RaiSport mette i brividi su come poteva finire quella frase iniziata così). «Ma come se chiama ‘sto cane, Suarez?» (Gigi Proietti nell’imminente cinepanettone nella scena in cui il cagnetto tenta di morderlo) 

-  «Salve Allegri, prima di tutto mi devo scusare con lei per averle dato del pirla. Perché io avevo detto che alla Juve sarebbe andato il primo pirla che passava di lì. E adesso, beh, devo dirle che lei come pirla è davvero un gran bel pirla, ma davvero, cioè, un bel pirla, è bravissimo». (Stefano Tacconi, 57 anni, vestito e pettinato come uno diciamo bravissimo, scherza con un Allegri un tantino perplesso. Sabato Sprint, Raidue)
massimo ferrero viperetta 9MASSIMO FERRERO VIPERETTA 9ADRIANO GallianiADRIANO GALLIANI



http://www.dagospia.com/rubrica-30/sport/sciocchezzaio-pallonaro-state-allegri-tacconi-salve-mister-mi-devo-89272.htm

Nessun commento:

Posta un commento