domenica 16 novembre 2014

Salvini che non ti aspetti: “Se mia figlia porterà a casa un fidanzato nero sarò felice per lei”

salvini-RedazioneLa Lega cresce nei sondaggi, cresce nel gradimento. Cresce sui social e conquista i media.
Per Matteo Salvini, milanese doc, nuovo leader lumbard che sta ringalluzzendo la Lega la prima vera sfida è il 23 novembre per le regionali in Emilia Romagna. "Partiamo dal 5%, conto di raddoppiare. In realtà spero di più", dice a Repubblica, "voglio dare fastidio a Renzi".
 Lui è "spregiudicato, cattivo", continua, "ha fatto tabula rasa di tutti quelli che c'erano prima. Io sono più comunitario". 
Più buono. Tanto che se sua figlia, da grande, gli portasse a cena un fidanzato nero, Salvini sarebbe contento: "Felice lei, felice io".
E specifica: "Dire stop all'invasione mica significa essere razzisti". E poi lui si dichiara "cattolico", e pure praticante: "Se posso vado in chiesa. I miei due figli accendono le candeline". 

http://www.articolotre.com/2014/11/salvini-che-non-ti-aspetti-se-mia-figlia-portera-a-casa-un-fidanzato-nero-saro-felice-per-lei/

Nessun commento:

Posta un commento