venerdì 14 novembre 2014

Roma. In Cocer denuncia: “I carabinieri in servizio pagano il pass per entrare in Ztl”

carabinieri-Redazione-  "I carabinieri sono, oggi, obbligati dal sindaco Marino a dovere pagare anche un dazio per potere andare a lavoro. Una “tassa turistica” per ottenere un pass “obbligatorio” della ZTL. Aggiungere anche questa beffa per le forze di polizia è davvero inaccettabile." 

E' quanto riferisce il delegato Co.Ce.R. carabinieri Giuseppe La Fortuna in merito al provvedimento del sindaco di Roma con il quale vengono poste limitazioni all'accesso al varzo ZTL per le forze di polizia.

"Si tratta, infatti, di un’assegnazione concessa per favorire le esigenze dell’Amministrazione – prosegue La Fortuna – visto che l'attività svolta dai carabinieri ha una sua specificità e particolarità, cioè non ha orari e non è certamente programmabile. 

E’ assurdo addossare un onere economico ai colleghi, trattandosi di una spesa che porta vantaggi quasi esclusivamente all’Amministrazione della Pubblica Sicurezza, garantendo un pronto impiego efficace e rapido.

Non basta – conclude La Fortuna – quello che le forze di polizia  devono vivere e sopportare ogni minuto di ogni giorno, adesso ci si mette pure il Sindaco di Roma ad esasperare gli animi già al limite della sopportazione."

http://www.articolotre.com/2014/11/roma-in-cocer-denuncia-i-carabinieri-in-servizio-pagano-il-pass-per-entrare-in-ztl/

Nessun commento:

Posta un commento