sabato 22 novembre 2014

Rom. Il sindaco Marino: “Sgomberare i campi e offrire case ai nomadi

Gaffe di Marino: "Abbiamo risparmiato 400 euro sulla corona per Nassiriya"-Redazione- Ignazio Marino l'aveva detto pure ad Announo, giovedì sera: i campi rom vanno chiusi. Dichiarazioni che nascono, ovviamente, dalle situazione di Tor Sapienza, dove i residenti sono in subbuglio anche (ma non solo) per la presenza di campi nomadi in città.
Ma come fare a superare la questione? In Campidoglio, un'idea, se la sarebbero fatta: delicata, perché potrebbe far infuriare ancor di più i cittadini: sgomberare i campi e offrire case ai rom, dar loro la possibilità di recuperare gli edifici abbandonati, quelli vuoti, tanto più che un primo passo inizierà già nelle prossime settimane, quando si darà il via ad unaricognizione del patrimonio immobiliare.
Ma Marino è comunque chiaro sulla linea di tolleranza zero: "Le popolazioni rom o si mantengono da sole o se ne vadano". Ma, precisa, chi vive nella legalità, deve aver la possiblità di vivere in maniera idonea, in case. In fondo, evidenzia il primo cittadino, "non è accettabile spendere milioni di euro per tenere le persone in veri ghetti. Bisogna separare le persone per bene che aspirano ad avere una vita e che sono assolutamente integrate, queste persone devono avere gli stessi diritti
Sulle tempistiche, comunque, si procede con i piedi di piombo: "Non esistono soluzioni preconfezionate nei prossimi mesi svilupperemo queste idee", ha ancora precisato Marino, in quanto l'argomento si inserirebbe in un discorso più ampio, sulla riqualificazione delle periferie, quella che i cittadini attendono ormai da ann

http://www.articolotre.com/2014/11/rom-il-sindaco-marino-sgomberare-i-campi-e-offrire-case-ai-nomadi/

Nessun commento:

Posta un commento