venerdì 14 novembre 2014

Renzi parte civile contro Berlusconi in Tribunale

renzi-Redazione- La Presidenza del Consiglio dei ministri, durante l'udienza preliminare, ha chiesto di costituirsi parte civile nel processo all'ex premier Silvio Berlusconi e all'ex faccendiere Walter Lavitola, accusati di aver indotto Gianpaolo Tarantini, in cambio di 500mila euro, a mentire alla procura di Bari nel corso dei suoi interrogatori nell'inchiesta escort.
 Una mossa che ha tutto il sapore dello sgambetto perché, fa notare l’avvocato Niccolò Ghedini al fattoquotidiano.it, “di solito, in questi casi,l’avvocatura dello stato chiede di costituirsi nella prima udienza dibattimentale, non durante l’udienza preliminare".
La richiesta, rivela il Fatto, è stata decisa perché il reato contestato, ovvero rendere dichiarazioni reticenti e mendaci alla procura, ha danneggiato il regolare andamento dell’amministrazione della giustizia a maggior ragione perchéBerlusconi, all’epoca dei fatti contestati, era presidente del Consiglio.

http://www.articolotre.com/2014/11/renzi-parte-civile-contro-berlusconi-in-tribunale/

Nessun commento:

Posta un commento