martedì 25 novembre 2014

Piacenza. Ragazza accetta un passaggio e viene stuprata nel furgone

violenza-Redazione-  Ha finto di essere gentile con lei.
Ha finto di volerla accompagnare in stazione. Ma nella sua mente aveva già pianificato tutto nei dettagli, aveva già visto il film dell'orrore che sarebbe andato in scena poco dopo.
Così, le avrebbe offerto un passaggio e poi l'avrebbe violentata nel suo camion. Vittima di un quarantunenne ecuadoriano, ma residente a Piacenza, una ventenne lodigianache stava rientrando a casa dopo essere stata proprio a Piacenza per salutare un amico sudamericano con cui lavorava saltuariamente in discoteca.
Dopo aver saluto il collega, la ventenne verso le 16.30 aveva deciso di rientrare a casa. Avrebbe voluto farlo in treno e stava cercando un taxi che potesse accompagnarla in stazione. È stato a questo punto che il presunto stupratore,anche lui in casa dell’amico in quel momento, si sarebbe offerto di darle un passaggio fino al Lodigiano. La giovane si è fidata ed è salita a bordo del camion con lui.
L'uomo le avrebbe detto senza troppi giri di parole di voler abusare di lei e le avrebbe spiegato che se fosse stata zitta e calma non le sarebbe successo nulla e l’avrebbe riaccompagnata a casa.
La ventenne, terrorizzata, non avrebbe opposto resistenza e ha subito le violenze del sudamericano nel camion. Dopo il rapporto, l'uomo ha riaccompagnato la vittima a casa sua, dove la giovane ha raccontato tutto ai genitori. 
Mamma e papà hanno accompagnato la ventenne al pronto soccorso di Codogno, e poi dai carabinieri per denunciare la violenza. Le indagini hanno rapidamente portato al quarantunenne, che ora è in cella con l'accusa di violenza sessuale. 

http://www.articolotre.com/2014/11/piacenza-ragazza-accetta-un-passaggio-e-viene-stuprata-nel-furgone/

Nessun commento:

Posta un commento