lunedì 17 novembre 2014

Parma: rischio fallimento, occorrono subito 20 milioni

parma-Redazione- Se la situazione di classifica è quanto mai precaria, con soli sei punti in cascina che lo relegano all'ultimo posto, per ilParma è ancor più precaria la situazione societaria. I problemi economici del club emiliano, infatti, sono talmente gravi che rischia ilfallimento.
Sembrava che i problemi potessero essere risolti dall'ingresso in società dell'imprenditore albanese Rezart Taci, ma questi si è tirato indietro all'ultimo, un po' come fatto cinque anni fa quando sembrava dovesse acquistare il Bologna.
E per il Parma i guai si sono fatti anche più gravi, tant'è che il patron Ghirardi deve racimolare ben 15-20 milioni di euro entro oggi per rispettare le scadenze sui pagamenti.
Una cifra ingente per recuperare la quale Ghirardi spera in qualche amico imprenditore che voglia dargli una mano.
 La pista che porterebbe a una cessione del club ad imprenditori del Qatar, infatti, non sembra poi così praticabile. Se riuscirà a sistemare questa situazione, Ghirardi si troverà poi di nuovo a fare i conti con la scadenza di febbraio, dove però potrà contare su una rata dei diritti tv.
Secondo quanto riferisce il 'Corriere dello Sport', uno degli amici cui Ghirardi si sarebbe rivolto per trovare aiuto è l'ex presidente onorario dell'Inter Massimo Moratti, con cui ha sempre intrattenuto ottimi rapporti. Insomma, in casa gialloblù al momento preoccupa più il rischio fallimento del club che i fallimenti sul campo della squadra di Donadoni.

http://www.articolotre.com/2014/11/parma-rischio-fallimento-occorrono-subito-20-milioni/

Nessun commento:

Posta un commento