domenica 23 novembre 2014

Onu, la moratoria contro la pena di morte è un successo

pena morte-Redazione- La Terza Commissione dell'Assemblea Generale dell'Onu, ossia quella che si occupa dei diritti umani, ha approvato nelle scorse ore una risoluzione che invita gli stati membri a sospendere le esecuzioni. 
A votare a favore della moratoria sono stati 114 Paesi, mentre quelli che si sono detti contrari sono stati 36. 34 gli astenuti.
Il voto ha comunque confermato la volontà di cambiare le leggi relative alle pena capitale: due anni fa, infatti, un testo simile aveva riscosso meno voti favorevoli e i contrari erano stati 41.
Prima del voto, ha preso parola anche il Rappresentante Permanente d'Italia all'Onu,Sebastiano Cardi, il quale ha ricordato come l'Italia sia sempre stata, fin dal 2007, tra i più convinti sostenitori dello stop all'applicazione della pena di morte (ma non alla sua abolizione).
La risoluzione viene posta ai voti ogni due anni e la ratifica dell'Aula è attesa a dicembre. L'obiettivo dichiarato anche dall'Italia era quello di consolidare i risultati del 2012, dopo i quali alcuni paesi astensionisti avevano segnalato l'intenzione di riprendere con le esecuzioni. Nonostante, dunque, i timori, è stato un successo, grazie anche ad alcune modifiche apportate al testo: c'è una stata infatti maggiore attenzione ai disabili «mentali e intellettuali», un paragrafo sui diritti consolari nonché un invito agli Stati membri di fornire all'Onu dati «disaggregati sulle esecuzioni».


http://www.articolotre.com/2014/11/onu-la-moratoria-contro-la-pena-di-morte-e-un-successo/

Nessun commento:

Posta un commento