sabato 22 novembre 2014

New York. Poliziotto “un pò nervoso” uccide un ragazzo nero disarmato

polizia-Redazione- Mentre a Ferguson, in Louisiana, si attende con il fiato sospeso la decisione sull’uccisione del 18enne nero Michael Brown freddato da un agente di polizia la scorsa estate, a New York si registra un nuovo caso diafroamericano disarmato uccisoda un agente in quello che la polizia ha definito «un tragico incidente».
Akai Gurley, un giovane nero di 28 anni, è stato colpito al petto dai colpi di pistola sparati da un poliziotto «un po’ nervoso», così lo definiscono i siti americani.
Peter Liang stava effettuando con un collega quella che in gergo si definisce una perlustrazione “verticale” di uno stabile, scendendo per le scale piano dopo piano a partire dall’ottavo.
La vittima è sbucata all’altezza del settimo: era con la fidanzata, Melissa Buttler, e stava aspettando l’ascensore, che probabilmente era rotto.
 A quel punto l’agente Liang ha aperto il fuoco puntando l’arma nel torace dell’uomo. 
Lo stesso capo della polizia di New York, Bill Bratton, in una conferenza stampa non ha potuto che definire «totalmente innocente» la vittima, ribadendo che si è trattato di «un tragico errore».

http://www.articolotre.com/2014/11/new-york-poliziotto-un-po-nervoso-uccide-un-ragazzo-nero-disarmato/

Nessun commento:

Posta un commento