lunedì 17 novembre 2014

Neofascisti irrompono sulla tribuna e massacrano i tifosi dell’Asd Ardita

ardita-Redazione- I campi di terza categoria si tingono di violenza.
Erano da poco trascorse le 16, quando, sul terreno di gioco del Magliano Romano, si è scatenata la furia di una quarantina di persone, giunte sul posto armate di spranghe e picconi. Si tratterebbero, secondo le prime informazioni, di persone legate agli ambienti neofascisti: una volta arrivati sugli, hanno sfoderato le proprie armi e hanno iniziato a malmenare i tifosi dell'Asd Ardita, notoriamente di sinistra sebbene non sia mai stata esplicitamente dichiarata una fede politica. Uno dei supporter è finito incodice rosso all'ospedale di Monterotondo con un trauma cerebrale, gli altri cinque in codice giallo.
"Durante la partita di oggi abbiamo subito un'aggressione sugli spalti da parte di persone a volto coperte e armate di spranghe e bastoni", ha confermato la dirigenza dell’Ardita in un comunicato pubblicato sul profilo Facebook della squadra. "Questi fatti ci lasciano attoniti in quanto non comprendiamo le motivazioni alla base di tale gesto. Questa è la terza stagione che ci vede protagonisti all'interno dei campionati federali, nei quali abbiamo sempre riscosso un notevole successo in termini di partecipazione e consenso dimostratoci anche dalle società calcistiche incontrate sul nostro cammino."
"In conclusione, questo attacco è da considerarsi rivolto non soltanto a noi, bensì a tutte le società che promuovono un modello differente di sport e a tutte quelle realtà sociali che operano nei territori di Roma e limitrofi", termina la nota.

http://www.articolotre.com/2014/11/neofascisti-irrompono-sulla-tribuna-e-massacrano-i-tifosi-dellasd-ardita/

Nessun commento:

Posta un commento