lunedì 10 novembre 2014

MERDA D’ARTISTA - AGLI ARRESTI DOMICILIARE LA PIU’ ESTREMISTA ARTISTA ISRAELIANA NATALI COHEN VAXBERG, REA DI AVER DEFECATO SULLA BANDIERA DELLO STATO EBRAICO CONTRO LA POLITICA DEL SUO PAESE CONTRO I PALESTINESI

Il 18 luglio, pochi giorni dopo l’incursione militare di Israele a Gaza, Cohen Vaxberg pubblicò on-line il suo video “Shit instead of blood” (‘’merda al posto del sangue’)’. Il video mostra l’artista accovacciata in un bagno, defecare su diverse bandiere nazionali, tra cui quelli di Israele, Palestina, Francia, Stati Uniti e Regno Unito, e come colonna sonora Frédéric Chopin… -

1. VIDEO - THE HOLOCAUST'S VISIT TO YAD VASHEM


2. VIDEO - SHIT INSTEAD OF BLOOD


Lorena Muñoz-Alonso per
http://news.artnet.com/in-brief/israeli-artist-placed-under-house-arrest-for-defecating-on-national-flag-156042

Natali Cohen VaxbergNATALI COHEN VAXBERG
Natali Cohen Vaxberg, l'artista israeliano che fece scalpore la scorsa estate per aver realizzato un video di se stessa che defecava sulla bandiera nazionale di Israele, è stato posto agli arresti domiciliari, lo riferisce il Jerusalem Post .

Cohen Vaxberg è agli arresti domiciliari nella sua residenza a Tel Aviv e le è stato vietato l'uso di Internet per 30 giorni, per aver profanato un simbolo nazionale, ha riferito un portavoce della polizia.

Il 18 luglio, pochi giorni dopo l’incursione militare di Israele a Gaza, Cohen Vaxberg pubblicò on-line il suo video “Shit instead of blood” (‘’merda al posto del sangue’)’. Il video mostra l’artista accovacciata in un bagno, defecare su diverse bandiere nazionali, tra cui quelli di Israele, Palestina, Francia, Stati Uniti e Regno Unito, e come colonna sonora Frédéric Chopin.
Natali Cohen VaxbergNATALI COHEN VAXBERG

Cohen Vaxberg, che viene descritta dai media israeliani come di estrema sinistra, ha suscitato polemiche nel 2014 con un altro video con se stessa, girato a Yad Vashem, il memoriale ufficiale di Israele delle vittime dell'Olocausto a Gerusalemme.

Natali Cohen Vaxberg,NATALI COHEN VAXBERG,
In quel video, proclamò: "Io sono l'Olocausto, la cosa migliore che sia mai successo a te!", sostenendo che l'Olocausto ha portato alla creazione di Israele e alla persecuzione dei palestinesi.


Nessun commento:

Posta un commento