mercoledì 26 novembre 2014

Rendetevi conto dell'ignobile propaganda che sta facendo il Governo Renzi, nemmeno Mussolini osò tanto.
In questi giorni il nuovo sottosegretario alla Cultura, Davide Faraone, sta mandando a tutti i docenti italiani la lettera che riporto a seguire.
A parte che parliamo dello stesso Davide Faraone che andava a casa del boss Agostino Pizzuto di Palermo a cercare voti per il ‪#‎PD‬ ma, soprattutto, quali sarebbero queste azioni del Governo in favore della scuola di cui parla?
8x1000 all'edilizia scolastica, lingua straniera fin dalle elementari, libri digitali auto prodotti, mense a km utile e bio, sono TUTTE proposte ottenute dal ‪#‎M5S‬ con tanta fatica.
Ma lo scandalo vero è che proprio il MIUR, di cui Faraone è sottosegretario, ha provato a togliere fondi all'edilizia scolastica inserendo la destinazione "istituti di culto" tra i beneficiari dell'8x1000.
Davvero al ridicolo non c'è mai fine.
Per non parlare del dramma che vivono i docenti in graduatoria decennale, i lavoratori dell'indotto scolastico e i docenti di ruolo senza scatti di anzianità per i quali il Governo non ha mai fatto nulla.
Spero che gli insegnanti si sveglino e, alla prossima passarella di Renzi nelle scuole, anziché un canto di bimbi gli dedichino un soave quanto meritato VAFFANCULO.
----------------------------
Carissime e carissimi,
sono Davide Faraone, ho 39 anni e sono stato eletto deputato per la prima volta in questa legislatura.
Ora il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, mi ha voluto come Sottosegretario al Miur per rappresentare un governo che sta mettendo la scuola al centro della propria azione, non solo a parole ma con i fatti.
È davvero il momento della svolta per la scuola italiana e per il Paese.
Siamo partiti dagli edifici scolastici. Sono migliaia gli interventi già partiti, e quelli in programma nei prossimi mesi, per rendere le scuole più sicure e più belle.
E adesso La Buona Scuola. Ci stiamo occupando di ciò che avviene nelle nostre aule. Da tempo non vi era alcun coinvolgimento sulle scelte politiche che riguardano la scuola. Per questo abbiamo voluto ascoltare tutti, perché l'istruzione è il motore per ogni sviluppo economico, sociale e culturale del Paese e la scuola è patrimonio di tutti i cittadini. Come sarà l’Italia tra vent’anni dipende da come è la scuola oggi, ripete spesso Matteo Renzi. È per questo che vogliamo una Buona Scuola.
La consultazione è terminata in questi giorni, con l’impegno del Ministro Stefania Giannini e di coloro che hanno collaborato al Ministero e nei territori. Ringrazio davvero tutti coloro che hanno voluto partecipare contribuendo alla riflessione collettiva sulle proposte. Ma il lavoro davvero impegnativo arriva adesso.
Il piano ipotizzato nel documento del governo sarà rivisto alla luce delle proposte di coloro che hanno voluto mandare il loro punto di vista. Saranno soprattutto le critiche ad essere vagliate. La complessità della scuola è affrontabile solo se ognuno di voi ci aiuterà a trovare soluzioni che migliorino i risultati delle nostre studentesse e dei nostri studenti. Questo è il nostro compito e la nostra speranza. So che chi lavora come voi nella scuola e per la scuola ha vissuto tempi particolarmente pesanti fatti di tagli e spesso di umiliazioni.
Ora si cambia verso!
La tenuta del sistema è stata possibile proprio perché abbiamo potuto contare sul vostro lavoro. Ed ora ci contiamo ancora di più. Potremo ottenere risultati solo con il dovuto impegno e con la necessaria motivazione di tutti.
Abbiamo una grande responsabilità, sono certo che lavoreremo bene insieme.
Cari saluti
Davide Faraone

https://www.facebook.com/

Nessun commento:

Posta un commento